Alpe della Costa in Valle d’Arbedo

Breve descrizione itinerario

Giro che si svolge attorno al Motto d’Arbino, modesto rilievo alle porte di Bellinzona. Partenza dalla periferia della città con primo tratto su ciclabile che costeggia il fiume Ticino. In seguito si lascia la ciclabile per attraversare la ferrovia nei pressi della località Molinazzo d’Arbedo e si imbocca una strada asfalta chiusa al traffico veicolare (ad un certo punto si incontra una sbarra per le auto) che attraverso una salita di 14 km all’interno di castagni, faggi e pini, risale la valle d’Arbedo sino all’alpeggio denominato Alpe della Costa, da cui si ottiene ottimo panorama sulla sottostante piana e sul Corno del Gesero. La salita nell’ultimo tratto incrocia la traccia dell’itinerario “Alpe di Gesero“. In prossimità dell’Alpe della Costa inizia un tratto in fuoristrada che conduce, dopo modesta salita, ad uno spiazzo erboso, crocevia di sentieri; seguendo le indicazioni per Piano Dolce e Paudo si percorre un single-track all’interno del bosco lungo la costa sud-occidentale del Motto di Arbino e senza particolari difficoltà si giunge presto all’alpeggio di Piano Dolce. Seguendo strettamente la traccia GPS ci si muove in direzione Monti di Paudo attraverso un percorso impegnativo all’interno di una faggeta, che richiede attenzione e navigazione “a vista” lungo i segnavia bianco-rossi stante la presenza di radici, fogliame e rocce, sino a giungere nei pressi di una distesa prativa alle porte della località Monti di Paudo; segue un tratto su asfalto in saliscendi sino alla località Monti di Ravecchia da cui ha inizio una strada sterrata nel bosco che conduce ai Monti di Artore. La strada lascia il posto dapprima ad un sentiero e successivamente ad una mulattiera lastricata in pietra che termina alle porte dell’abitato di Artore, ove una strada secondaria in asfalto porta a Bellinzona

nazione: Svizzera
zona: Motto d’Arbino-Bellinzona
provincia: Canton Ticino
da: Bellinzona
a: Bellinzona
vista: prealpi svizzere, piana di Bellinzona, piano di Magadino ed Alto lago Maggiore, Alpi svizzere (zona del Lucomagno in particolare)

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1462
quota massima:  mt 1631
quota minima: mt 243
km totali: 31,5

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 3 ore e 50 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 7/10
difficoltà salita: 3/10
difficoltà discesa: 6/10
impegno fisico: 7/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 15,9%, massima discesa 31,4%
tratto a mano: assente
salita: si svolge interamente su asfalto con pendenze regolari tra il 9 ed il 10,5%; risultano decisamente molto più impegnativi gli ultimi 2 km ca. caratterizzati da gradienti tra il 12 ed il 16%
discesa: quasi interamente in single-track e mulattiera. Il tratto più difficile è costituito dai passaggi nel bosco tra Piano Dolce e Monti di Paudo ove risulta essenziale  individuare il percorso migliore della discesa seguendo la direzione dei segnavia del sentiero ufficiale dato che la traccia di percorrenza non è particolarmente evidente ed alcuni passaggi sono assai complicati causa radici, rocce e fogliame (pendenze fino al 31%). Impegnativa dal punto di vista della attenzione di guida la mulattiera che conduce all’abitato di Artore, caratterizzata complessivamente da angoli non stretti
% sterrato: 35%
ricordarsi: carta di identità per transito in territorio elvetico
note: //

Downloads ad oggi:  114

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *