Alpe Thoules

Breve descrizione itinerario

Panorama sulla Conca di By e sul Grand Combin dal Col ChampillonIl giro percorre l’ampia conca di By, in alta Valpelline, lungo uno sterrato d’alta quota con importanti panorami su alti pascoli e sulla maestosa corona di innevate vette racchiuse tra il Mont Velan, il Grand Combin ed il Mont Gelè ed ha come obiettivo finale il raggiungimento della tranquilla Alpe Thules.
Partendo da Valpelline, nei pressi della centrale elettrica, la traccia gps attraversa la via principale e transita di fianco al Comune per andare ad intercettare una strada a fondo naturale che sale di quota evitando dunque un tratto di asfalto per arrivare alla frazione Frissoniere, dove è presente il centro cooperativo locale dei produttori di fontina. Qui, a sinistra del fabbricato, si prende una forestale che sale, anche con pendenze sostenute, nel bosco sino ad intercettare dopo poco più di 1 km l’asfalto proveniente da Doues in località Prabas e si percorre tale strada per circa 9 km fino al Col Champillon situato a quota 2.075, a 12,7 km circa dalla partenza (la traccia gps, in realtà, poco prima del colle lascia l’asfalto per un tratto di sentiero/mulattiera interamente pedalabile ma con passaggio, pur se breve, piuttosto ripido nella parte centrale – tale tratto può essere evitato proseguendo su asfalto).
Al colle il fondo diviene sterrato e si aprono importanti panorami sulla Conca di By, sul Grand Combin, sul Mont Gelé e risulta ben visibile il tracciato dell’itinerario che dovrà essere successivamente compiuto. Si prosegue senza possibilità di errore sullo sterrato principale superando l’Alpe Champillon (al bivio in prossimità dell’Alpe stare sulla destra evitando di salire) e proseguendo per un tratto nel bosco in falsopiano per poi perdere quota (circa 100 metri) sino ad entrare all’interno della Conca di By. Con leggero saliscendi si superano le diverse baite/stalle sparse ai margini dei prati e poi si riprende a salire con maggior decisione allorchè si giunge ai margini della conca; il fondo tuttavia permane in ottimo stato per cui è un vero piacere pedalare in tali condizioni e poter ammirare il grandioso scenario alpino. Giunti all’Alpe Balme de Bal (quota 2.145) lo sterrato sale più velocemente attraverso una serie di tornanti, supera l’Alpe Lombardin – quota 2.315 – (evitare di deviare poco prima sinistra per l’Alpe Filon mantenendosi sulla via principale), costeggia i laghetti di Thoules (visibili solo dall’alto sulla via del ritorno oppure fermandosi e salendo velocemente a piedi sulla collinetta antistante) e con ultimo tratto in salita giunge al colletto che precede l’Alpe Thoules (quota 2.392 punto massimo), dove infine un brevissimo tratto in discesa conduce alla ben visibile Alpe (13 km circa dal Col Champillon, 3 km dall’Alpe Balme de Bal). Per il ritorno a valle si ripercorre a ritroso lo sterrato sino all’Alpe Lombardin e qui si incontra sulla sinistra una traccia di sentiero che si stacca dalla pista sterrata: superati a mano i primi metri che si presentano decisamente ostici, il sentiero di discesa diviene poi piuttosto scorrevole sino ad incrociare nuovamente lo sterrato nei pressi dell’Alpe Balme. Si percorre ancora a ritroso un breve tratto di sterrato sino ad individuare sulla sinistra nuove indicazioni di sentiero (segnavia nr. 5) che scende senza particolari difficoltà (eccetto l’iniziale presa del sentiero da compiersi a mano) tra i prati/pascoli alla maison Farinet. Giunti al termine del sentiero si incrocia una traccia sterrata proveniente dal bacino lacustre della conca di By: si percorrono pochi metri in discesa della stessa per intercettare il sentiero che scende a destra nel bosco in direzione di Glassier. La prima parte può difatto essere compiuta interamente in sella, successivamente si entra in un tratto piuttosto roccioso da condurre a mano ed in seguito – nella parte finale – la ciclabilità riprende per giungere ad un fabbricato in località Pont; qui si presentano due facili alternative: la traccia dell’itinerario scende diritto lungo una facile mulattiera che è alternativa allo sterrato/forestale che compie invece un giro più ampio, anche se entrambe le vie terminano la propria corsa alle porte del villaggio di Glassier. Per il ritorno al punto di partenza è sufficiente seguire l’asfalto che transita da Ollomont e relative frazioni e che riporta nuovamente a Valpelline
nazione: Italia
zona: Valle d’Aosta – Valpelline
provincia: Ao
da: Valpelline
a: Valpelline
vista: grandioso il panorama offerto sulla corona di vette che circondano la Conca di By; nei pressi del Col Champillon è presente una bachecha panoramica molto dettagliata; da segnalare in particolare: Mont Vélan (3.731), Dents du Vélan (3.597) Grand Combin de Valsorey (4.184), Grand Combin de Grafeneire (4.314), Grand Combin de la Tsessette (4.141), Mont Gelé (mt. 3.518), Col Fenêtre Durand (mt. 2.803), Becca Crevaye (3.320), Mont Clapier (3.437), Monte Berrio (3.077), Punta Fiorio (3.332)

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.640
quota massima: mt 2.392 (nei pressi dell’Alpe Thoules)
quota minima: mt 978 (Valpelline)
km totali: 39,3

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 5 ore e 15 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 10/10
difficoltà salita: 4/10
difficoltà discesa: 7/10
impegno fisico: 7/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita 18,3%, massima discesa 27,2%
tratto a mano: circa 15/20 minuti complessivi distribuiti come da seguente dettaglio; qualche minuto per la percorrenza nelle parti iniziali dei sentieri scendendo dall’Alpe Thoules verso il bacino idrico della conca di By causa passaggi tortuosi su roccia (nessun passaggio esposto in ogni caso) e poco più di una decina di minuti scendendo nel bosco attraverso il sentiero che parte sotto il bacino idrico causa attraversamento di tratto roccioso e ripido; in quest’ultimo passaggio le capacità di discesa posso dilatare – non di molto però – i tempi di percorrenza a mano
salita: buona parte del dislivello è compiuto su asfalto con pendenze nell’ordine del 8-9%; i tratti in salita su sterrato si svolgono con fondo in ottime condizioni e complessivamente le pendenze non sono mai importanti (< 10%), da cui la bassa difficoltà tecnica attribuita alla salita. I tratti più intensi sono nella parte iniziale in fuoristrada prima del centro dei produttori di fontina in frazione di Valpelline (ed un breve tratto successivo di forestale) dove si raggiungono punte al 15% ed il breve strappo (opzionale) su sentiero prima del Col Champillon (fino al 18%) discesa: ad eccezione dei pochi sopracitati tratti a mano, la discesa su sentiero dall’alpe Thoules è piuttosto facile nel suo complesso; la votazione relativamente elevata attribuita alla difficoltà tecnica è quindi legata ai tratti compiuti in sella durante la discesa dal bacino della conca di By
% sterrato: 60%
ricordarsi: //
note: prestare attenzione alla discesa su sentiero per Glassier in quanto piuttosto frequentata a livello di escursionisti che, occorre ricordare, hanno sempre la precedenza


Downloads ad oggi traccia: 15

Alpe Thoules PendenzeAlpe Thoules Altimetrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *