Giro del Monte Boglia – Monte Brè, Alpe Bolla, Alpe Boglia

Breve descrizione itinerario

Giro che si sviluppa attorno alla vetta del Monte Boglia, soleggiato rilievo situato sopra la città di Lugano e conduce ai caratteristici alpeggi dell’Alpe Bolla e dell’Alpe di Boglia, con discesa finale in fuoristrada in territorio italiano lungo l’impervia Valsolda. Si caratterizza per una tappa intermedia alla panoramica vetta del Monte Brè. Nel dettaglio, da Lugano, zona Lanchetta in prossimità di comodo parcheggio, si sale su asfalto sino all’abitato di Brè da cui è possibile raggiungere brevemente la sommità del Monte Brè compiendo un percorso ad anello in parte sterrato ed in parte in asfalto; nei pressi della vetta è presente ottima e soleggiata terrazza panoramica con vista su Lugano, l’omonimo lago e le circostanti catene montuose. Ritornati a Brè si seguono le indicazioni per MTB/escursionisti in direzione dell’Alpe Bolla, attraversando il caratteristico centro del paese. Si compiono alcuni chilometri in salita su asfalto fino a giungere all’inizio di una strada forestale: ha inizio qui il tratto più impegnativo dell’escursione caratterizzato da una salita, a tratti particolarmente sfidante, che condurrà all’Alpe Bolla aggirando la vetta del Monte Boglia; l’ultimo tratto si compie in piano lungo uno stretto ed a tratti esposto sentiero che termina incrociando una gippabile nei pressi dell’alpeggio, posto a quota 1.130 ca nelle vicinanze del modesto rilievo montuoso noto come “Denti della Vecchia”. Proseguendo oltre il crotto,  un tratto di sentiero in salita con una breve ma intensa rampa completamente pedalabile dai più allenati, conduce in pochi minuti, a Pian di Scagn, ampio e soleggiato spiazzo erboso posto immediatamente sotto la vetta del Monte Boglia (raggiungibile a piedi in ca 35-40 minuti). Inizia ora la discesa, interamente in fuoristrada nella Valsolda, in territorio italico,  seguendo il sentiero indicato con segnavia nr. 10; brevemente esso conduce all’Alpe Bolgia da cui ha inizio una strada forestale che su fondo caratterizzato da pietrisco, ghiaia e fango percorre l’impervia valle sino all’abitato di Puria ove si incontra l’asfalto che scende fino al lungolago ed incrociando infine la strada principale che, sempre su asfalto, conduce a Lugano; in zona di Gandria ci si deve purtroppo confrontare con un fastidioso, ma fortunatamente modesto, tratto in salita fino a Castagnola, ove la discesa riporta alla partenza
nazione: Svizzera – Italia
zona: Luganese
provincia: Canton Ticino
da: Lugano
a: Lugano
vista: prealpi ticinesi, prealpi lombarde, Lago di Lugano, catena del Monte Rosa

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.110
quota massima:  mt 1.177
quota minima: mt 258
km totali: 37,80

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 3 ore e 15 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 7/10
difficoltà salita: 6/10
difficoltà discesa: 5/10
impegno fisico: 8/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 20,9%,  massima discesa 22,9%
tratto a mano: 1-2 minuti nei tratti di salita all’interno del bosco prima di giungere all’Alpe Bolla (vedasi dettagli a seguire nella parte “salita”) e meno di 30 secondi in discesa dalla sommità del Monte Brè causa breve scalinata per riprendere l’asfalto
salita: per buona parte avviene su asfalto, dunque senza difficoltà; gli ultimi chilometri sono percorsi su forestale che in alcuni tratti (i primi 200 metri, alcuni brevissimi e saltuari tratti nella parte centrale e gli ultimi 100 metri) si caratterizza per fondo pietroso/ghiaioso scomposto e particolarmente ripido
discesa: priva di difficoltà particolari; necessita attenzione se percorsa in condizioni di umido/bagnato per scivolamenti che potrebbero derivare da fondo con pietrisco instabile oltre che da una buona dose di fango; la prima parte avviene all’interno di faggeta, prestare attenzione all’inizio della primavera per la presenza di molto fogliame su sentiero che nasconde il fondo della traccia
% sterrato: 25%
ricordarsi: portare carta di identità per transito in territorio elvetico ed illuminazione bike per percorrenza di alcune gallerie (illuminate) lungo la trafficata strada che costeggia il Lago per il ritorno a Lugano
note: //

Downloads ad oggi:  167

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *