Varneralp

Breve descrizione itinerario

Discesa dalla VarneralpIl giro si sviluppa nel territorio alpino tra Crans Montana e Leuk ripercorrendo in particolare alcune caratteristiche Bisse di fondovalle ed un traverso di alta quota (non particolarmente ciclabile) che attraversa interamente la Varneralp e che rappresenta il faticoso dazio da pagare per una divertente e veloce discesa finale a valle. Logisticamente il punto ottimale di partenza è da ritenersi il piccolo abitato di Varen, in prossimità della più nota Leuk. La traccia gps ha inizio per motivi tecnici (vedi nota finale a fondo pagina) al di fuori del nucleo abitativo ed attraversando una zona ricca di vigneti si immette nella strada asfaltata che sale da Salgesch; tenendo la destra si prosegue in salita su tale via fino a quota 1.015 ca dove si incontra sulla sinistra la deviazione per la Bisse di Varen: qui un single-trail nel bosco corre a fianco della Bisse (nella lingua locale indica un piccolo canale per portare acqua a scopi di irrigazione) in leggerissima pendenza offrendo scorci interessanti sul sottostante fondovalle. In questa fase il percorso presenta qualche passaggio leggermente difficoltoso causa radici o ostacoli naturali ma si tratta di difficoltà che vengono superate nel giro di pochi secondi scendendo dal mezzo e non se ne contano più di 5/6 complessivamente. Al termine del sentiero si giunge ad un crocevia abbandonando la Bisse per deviare sulla sinistra in discesa seguendo le indicazioni per Venthône/Bisse Neuf e proseguendo su ampio e facile sterrato in tendenziale discesa che termina infine con l’incrocio di una strada asfaltata. Svoltando su di essa, a destra, si prosegue ora in salita per un centinaio di metri circa dove si incontra una deviazione di sentiero sulla sinistra che permette di percorrere un trail nel bosco che affianca una nuova Bisse: trattasi della Bisse Neuf. Rispetto al precedente tratto, il tracciato che corre a latere del canale è complessivamente meno caratteristico ed offre meno scorci panoramici ma permette di spostarsi agevolmente senza percorrere tratti di asfalto confluendo sopra Venthône, a quota 900 mt dopo circa 3,4 km, sulla strada asfaltata che collega Sierre con Crans Montana. Se fino a questo punto il dislivello compiuto è stato contenuto al pari dunque dell’impegno, inizia ora un lungo tratto di ascesa verso gli alpeggi superiori, per la maggior parte su asfalto: inizialmente si sale a Mollens (1.070), poi superato il paese si devia sulla destra per Aminona abbandonando la (relativamente) traffica strada per Crans Montana. Dopo circa 4,5 km dall’ultima citata deviazione, superato l’abitato a quota 1.540 si devia ancora sulla destra prendendo la “Rue des Mayens” nei pressi delle indicazioni per la Chapelle e la Cabane de la Tièche. Dopo ulteriori 2,2 km, a quota 1.750 si incontrano le frecce segnaletiche rosse per la MTB: sulla destra una tranquilla strada in asfalto (Route des Caves du Sex) attraversa una zona prativa con piccoli nuclei residenziali conducendo a quota 1.870 nei pressi di una baita di ristoro. Qui finalmente termina l’asfalto ed inizia il tratto sicuramente più interessante (e faticoso) dell’itinerario: inizialmente la traccia gps sale facilmente in quota attraverso una poderale dalle ridotte pendenze, poi superato un tratto in discesa, si inerpica con pendenze decisamente sostenute per terminare a quota 1.970 in prossimità della località Tièche. Tenendo la destra, inizialmente si continuano a seguire le indicazioni del percorso ufficiale per MTB, con leggera perdita di quota, dopodichè si abbandona l’itinerario ufficiale (che scenderebbe poco prima di Varen) e si prosegue lungo il sentiero che si stacca a sinistra: purtroppo il sentiero boschivo nei tratti in salita è poco o per nulla ciclabile e presenta 3 segmenti dove il mezzo va condotto a spalla/schienato in quanto troppo ripidi e/o con troppi ostacoli; nel mezzo si alternano però tratti di sentiero molto scorrevole e comunque ciclabile dato che il dislivello è nullo se non addirittura si percorre la tratta in discesa, cosa che permette di tenere alto tutto sommato il morale. Attraversato un corso d’acqua in prossimità di Roti Hittu (quota 2.090) il grosso dell’impegno è pressochè terminato: il sentiero infatti prosegue in leggera salita sino ad una baita con il tetto azzurro che si affaccia su una panoramico pianoro ai margini di un rilievo roccioso e prosegue su ripida sterrata per aggirare il medesimo: dato che la fatica fin qui accumulata non è stata poco, non dovrà sorprendere se questo ultimo impegnativo passaggio sarà condotto a spinta. Si tratta però solo di 3-4 minuti al massimo necessari per superare le ultime asperità rocciose e giungere con successivo caratteristico percorso presso l’altopiano di Varneralp West (2.181). Il sentiero qui tende a biforcarsi: seguiamo a sinistra la deviazione in salita che rapidamente conduce al rifugio di Planigrächti (2.235 – Varneralp-Hütte) panoramico punto di osservazione sulla sottostante vallata, sulla Varneralp e sulle vette della Corona Imperiale, dove spadroneggia il Weisshorn con i suoi 4.505 metri. Al termine dell’opportuna sosta ha inizio la discesa attraversando dapprima, su sentiero in falsopiano, l’altopiano per giungere a Varneralp Ost (2.180) e poi, puntando una croce in legno presso una sommità prativa, il sentiero volge a valle con maggior decisione. I bivi che si incontrano sono molteplici, non resta che seguire fedelmente la traccia gps ed orientarsi con le indicazioni per Varen; la discesa si presenta non particolarmente  impegnativa attraversando un ambiente di ottimi boschi con addirittura un tratto che corre parallelo ad una condotta idrica ed un tratto abbastanza esposto ove è indispensabile la consueta sana prudenza che deve accompagnare ogni gita di montagna. In breve si giunge così a Varen
nazione: Svizzera
zona: Leuk/Sierre
provincia: Cantone Vallese – CH
da: Varen
a: Varen
vista: Weisshorn e circostanti vette della “Corona Imperiale”, rilievi del passo del Sempione (Breithorn), ampio tratto di fondovalle del Vallese, area di Crans Montana

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.810
quota massima: mt 2.274 (Planigrächti)
quota minima: mt 849 (Varen)
km totali: 37,00

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 5 ore e 20 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 8/10
difficoltà salita: 5/10
difficoltà discesa: 7/10
impegno fisico: 9/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: 15,8%, massima discesa 32,3%
tratto a mano: all’incirca 40 minuti complessivi. Scendendo nei particolari, come evidenziato nella parte descrittiva, il sentiero che si avvicina alla Varneralp presenta 3 tratti non ciclabili che richiedono faticosa conduzione a spalla della bici: il primo richiede 10 minuti circa per superare un dislivello di ca 75 mt, il secondo altri 10/15 minuti per ulteriori 80 metri di dislivello ed infine l’ultimo passaggio, prima di Roti Hittu, comporta altri 10 minuti per 50 metri di risalita circa. Da segnalare infine qualche minuto di semplice spinta prima di giungere a Varneralp West per ripido tratto su sterrato (dopo la sopracitata baita dal tetto azzurro)
salita: per la maggior parte si compie su asfalto e quindi di bassa difficoltà tecnica. Ci sono però alcuni passaggi in leggera salita sulla Bisse di Varen ed alcuni tratti di sentiero/mulattiera in quota che aumentano il grado di difficoltà
discesa: è stata data votazione 7/10 per attirare l’attenzione sul fatto che pur presentando limitati passaggi tecnici, non permette grandi distrazioni, sia per alcuni tratti veloci nel bosco, sia per alcuni tratti su roccia o esposti
% sterrato: 60%
ricordarsi: portare carta di identità valida per l’espatrio per attraversamento territorio elvetico
note: in Varen è impossibile parcheggiare se non si è muniti di Franchi (in particolare monete metalliche). E’ presente nei pressi del campo sportivo (parte alta di Varen) un’ area con molti parcheggi, tutti a pagamento appunto tramite parchimetro ad orario


Downloads ad oggi traccia: 8

Varneralp pendenzeVarneralp Altimetrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *