Alps Epic Trail Davos

A cura di WWW.ITINERARI-MTB.IT – iMTB. Tracce GPS, schede, foto ed altro ancora per itinerari in MTB.
Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione dei contenuti.
Tutela affidata allo Studio Legale Associato Cunati e Morandi, Varese.
________________________________________________________________________________________

Online dal 28-07-2021

Accedi al set fotografico completo dell’itinerario con note descrittive

Breve descrizione itinerario

Fantastico trail nella valle di SertigIl percorso conduce dai 2.590 metri dello Jakobshorn sino al fondovalle solcato dal torrente Landwasser passando per la fantastica valle di Sertig. Un tour con soli 4 km di asfalto e ben 2.400 metri di discesa! Nel 2014 l’Alps Epic Trail Davos è stato incoronato nuovo IMBA Epic Trail rientrando così nel gruppo dei migliori trail per mountain bike del mondo. In genere il tour classico prevede la partenza da Davos Platz dove, immediatamente nelle vicinanze della stazione ferroviaria, è presente l’impianto a fune dello Jacobshorn con cui si risale alla sommità direttamente in cabinovia e si conclude la pedalata a Filisur con risalita finale di circa 110 metri per arrivare in stazione e prendere il treno per il ritorno a Davos. Rispetto al trail classico, qui ci sono due varianti: la prima è la partenza in treno da Tiefencastel verso Filisur (viaggio di poco meno di un quarto d’ora) con coincidenza per Davos Platz. La scelta è stata compiuta per diverse ragioni: innanzitutto per concentrare il trasferimento in treno nella parte iniziale in modo da non avere sorprese per il rientro alla propria autovettura, in secondo luogo in virtù della maggior disponibilità di parcheggi presso la stazione di Tiefencastel rispetto a Filisur ed in terzo luogo per evitare gli ultimi 100 metri di salita a Filisur. La soluzione inoltre era incentivata dal fatto che si poteva arrivare fino a Tiefencastel su bel sentiero, purtroppo nella realtà a pochissimi km dall’arrivo il sentiero è risultato interrotto e si è dovuto abbandonare il trail a Surava aggiungendo 2,5 km su asfalto non preventivati.
La seconda variante è la pedalata iniziale da Davos Platz alla stazione intermedia della funivia di Ischalp (circa 350 metri di dislivello in 4,6 km quasi interamente in fuoristrada, asfalto infatti solo per i primi 500 metri per intercettare in Davos Platz la deviazione per Ischalp).

IL TOUR IN DETTAGLIO
Risaliti alla Jakobshorn, interamente in funivia oppure con salita solo parzialmente meccanizzata, si percorre in saliscendi lo sterrato che porta a prendere l’ottimo trail in discesa per la valle di Sertig; prima di iniziare il sentiero vale la pena compiere una brevissima deviazione (qualche decina di metri in salita) al sovrastante laghetto artificiale facilmente circumnavigabile. Ripreso poi l’attacco del sentiero inizia la bella discesa nell’idilliaca valle, dapprima non particolarmente scorrevole per il superamento (sempre in sella) in falsopiano di varie pietre sul percorso, poi molto flow con qualche passaggio tecnico nella parte centrale prima del tratto finale anch’esso scorrevole che termina alle porte di Sertig Dörfli. Si risale la valle su asfalto per qualche centinaio di metri in piano sino a Sand e da qui, attraversato il piccolo villaggio si ripercorre a ritroso la valle risalendo ad Äbirügg su single trail, normalmente utilizzato come discesa, con l’obiettivo di raggiungere la stazione superiore di Rinerhorn (Jatzmeder). Questo tratto è il più impegnativo di tutto il tour in quanto la parte centrale, all’interno del bosco richiede molta tecnica ed energia per la salita dovendo superare passaggi su pietre e radici che mettono a dura prova la continuità di pedalata: in effetti, in assenza di ebike, tra quota 1.920 circa e quota 1.980, ci sono diversi passaggi complicati che possono comportare pochi secondi di spinta del mezzo se non si è ben preparati dal punto di vista tecnico/fisico.
Da Äbirügg il sentiero diviene sterrato e scende velocemente (e molto “panoramicamente”) verso la stazione del Rinerhorn, superata la quale si segue l’itinerario in single track per Davos Monstein. Il sentiero è per lo più in leggera discesa tuttavia non mancano alcuni brevissimi strappi in risalita su radici e pietre. Si supera prima Nidel Löffel, poi Hauderalp ed infine Oberalp dove staccandosi dallo sterrato in discesa che qui inizia, si percorre una breve tecnica discesa su sentiero, quest’ultimo evitabile se si prosegue sul citato sterrato. Entrambe le opzioni conducono in ogni caso alle porte di Davos Monstein.
Evitando di scendere a valle, si segue dapprima la strada in asfalto per poche centinaia di metri, poi seguendo strettamente la traccia gps lungo si risale su forestale di media difficoltà e pendenze a tratti “interessanti” sino a quota 1.760 dove ha inizio la bella discesa su sentiero a Jenisberg. Il percorso prosegue sostanzialmente sempre in discesa e termina nella gola di Zügen dove si incontra la vecchia e caratteristica strada (sterrata) che costeggia il Landwasser in direzione Bärentritt. In prossimità dello spettacolare punto panoramico delle cascate, si devia a sinistra su ottimo trail che scende nella gola fino alla stazione di Wiesen. Qui si compie una brevissima deviazione per il ponte del famoso video di Danny MacAskill e Claudio Caluori “Home of Trails”, poi ritornati alla stazione il tour segue un facile sentiero che ci porta sotto il Wiesen Viadukt per proseguir a Leidboden e, infine, lungo il Landwasser fino al famoso e spettacolare viadotto omonimo, “Landwasser Viadukt”, patrimonio dell’Unesco. Si giunge così in prossimità di Filisur. Qui l’itinerario proposto prosegue seguendo facili sterrati e sentieri lungo la valle dell’Abula in tendenziale discesa per circa 6 km sino a Surava, poi come già indicato in precedenza ultimi km su asfalto causa sentiero interrotto alla data odierna (luglio 2021).
nazione: Svizzera
zona: Davos Klosters
provincia: Cantone dei Grigioni – CH
da: Tiefencastel
a: Tiefencastel
vista: Landwasser Viadukt, Wiesen Viadukt, valle dell’Abula, gola di Zügen, valle di Sertig, numerosi rilievi della regione turistica di Davos 

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.000
quota massima: mt 2.560 (Jakobshorn)
quota minima: mt 850 (Tiefencastel)
km totali: 52,5

SENSO DI MARCIA

girare unicamente nella direzione indicata

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 4 ore e 45 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 10/10
difficoltà salita: 9/10
difficoltà discesa: 7/10
impegno fisico: 9/10 (se pedalato quasi totalmente)

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 24% (rampa finale per la stazione di Ischalp), massima discesa 34%
tratto a mano: pochi minuti complessivi sul sentiero da Sand a Äbirügg; il tempo è in relazione alle proprie capacità e consta di diversi brevissimi passaggi per superare pietre e radici (la tratta più difficile, pedalando quasi interamente, è stata compiuta in circa 15 minuti)
salita: tecnicamente facile da Davos ad Ischalp trattandosi di sterrato in ottime condizioni e pendenze in genere inferiori al 10% eccezion fatta per l’ultima rampa molto impegnativa per ripido; difficile da Sand ad Äbirügg come già indicato; su buon fondo e tecnicamente abbordabile ma più impegnativa per pendenze (fino al 14%) la forestale dopo Davos Monstein
discesa: bella discesa dallo Jakobshorn, probabilmente il pezzo forte di giornata, pochi i tratti tecnici; per nulla rilassante la tratta Rinerhorn-Monstein in quando molti tratti in saliscendi; divertenti percorrenze su sentiero scorrevole da Monstein verso Wiesen
% sterrato/sentiero: 93%
ricordarsi: portare carta di identità per transito in territorio della confederazione elvetica
note: la discesa dallo Jakobshorn verso la valle di Sertig e la successiva risalita da Sertig Dörfli ad Äbirügg è ad alta frequentazione turistica pertanto nel periodo estivo è altamente sconsigliata la percorrenza nei week end (infatti la presente traccia gps è stata percorsa in settimana). Il biglietto di risalita in funivia da Ischalp va acquistato presso il ristorante della stessa Alpe. Costi a luglio 2021: all’incirca 25 CHF per il trasporto ferroviario (possibilità di fare biglietto online passeggero + bici 50%), 8 CHF (pagabili in biglietteria) per il parcheggio auto a Tiefencastel e 25 CHF per la funivia dello Jacobshorn (tratta da Ischalp con passaggio bici)

Avvertenza: l’utilizzo della traccia è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica. Chi decide dunque di affrontare il percorso si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo di Itinerari-mtb.it a mantenere aggiornate le informazioni essendo un mero sito illustrativo degli itinerari storicamente percorsi dai componenti del Team. Itinerari-mtb.it declina pertanto ogni responsabilità per conseguenze legate all’uso della traccia o delle informazioni legate alle presente scheda di itinerario


Alps Epic Trail Davos PendenzeAlps Epic Trail Davos Altimetrie