M.te Galbiga, di Tremezzo e Crocione da Pigra

A cura di WWW.ITINERARI-MTB.IT – iMTB. Tracce GPS, schede, foto ed altro ancora per itinerari in MTB.
Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione dei contenuti.
Tutela affidata allo Studio Legale Associato Cunati e Morandi, Varese.
________________________________________________________________________________________

Online dal 29-04-2012

Accedi al set fotografico completo dell’itinerario con note descrittive

Breve descrizione itinerario

Fantastico scorcio su Bellagio dalle Pendici del CrocioneGiro che si sviluppa lungo la dorsale occidentale del Lago di Como con partenza da Pigra a mezzo funivia Argegno-Pigra; dopo una leggera discesa verso Lanzo di Intelvi che offre ottimi panorami della omonima valle (con scorci su Monte Generoso), attraverso bei tratti boschivi e prativi si giunge all’Alpe di Colonno ove si incrocia la strada asfaltata che risale da Pigra in direzione del rifugio Boffalora; tramite regolare tratto in asfalto, passando per l’Alpe di Lenno si giunge al culmine dell’ascesa in prossimità del rifugio Venini. L’itinerario permette di lambire il Monte Galbiga, il Monte di Tremezzo ed il Monte Crocione con fantastici panorami sui rilievi circostanti ed il sottostante lago. Dalle pendici del Monte Crocione ha luogo una veloce discesa su single tracks che conduce sul Lago in località Tremezzina e da qui a mezzo trafficata panoramica al punto di partenza (Argegno)
nazione: Italia
zona: Lario
provincia: Como
da: Argegno
a: Argegno
vista: l’itinerario offre importanti panorami sulla Valle d’Intelvi, sul Lago Ceresio e molteplici scenari della catena alpina e prealpina (tra cui le Alpi svizzere e le montagne lecchesi, in primis le Grigne). “Fedele” compagno di avventura il sottostante Lago di Como che allieta gran parte del tour; in particolare il single track che si sviluppa in quota dopo il rifugio Venini conduce a punto panoramico assolutamente di rilievo con vista su Bellagio e i 2 rami del lago)

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale
salita: mt 1133
quota massima:  mt 1575
quota minima: (arrivo) mt 213
km totali:  46,76

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario; non ciclabile in senso orario il tratto non asfaltato che risale dall’abitato di Tremezzo alle pendici del Galbiga

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 4 ore e 30 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 10/10
difficoltà salita : 7/10
difficoltà discesa : 7/10
impegno fisico: 9/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: la pendenza massima in salita che è ragionevole ritenersi pedalabile dalla maggior parte dei bikers allenati è del 19,5% (causa il fondo instabile, vedasi descrizione a seguire); in discesa la massima pendenza tocca il 21%
tratto a mano: 15 minuti ca; la salita su strada forestale che dalle Valle d’Intelvi conduce all’Alpe di Colonno si presenta in diversi tratti di difficile ciclabilità causa combinazione pendenze 18-22% con fondo instabile e nascosto da fogliame; tale fondo richiede brevi tratti a spinta per superare i passaggi più ostici, sopratutto localizzati nella parte centrale di tale tratto
salita: la prima parte avviene su strada forestale dal fondo instabile e con alcuni tratti di importanti pendenze; le pendenze in taluni punti arrivano a toccare il 21-22% richiedendo importante sforzo fisico ed i taluni casi bici a mano; tale tratto è intervallato da una veloce discesa nei boschi che fa perdere ca 150 mt di quota; segue un secondo tratto di salita che si caratterizza tuttavia per pendenze meno importanti (max 16%) ancorchè il fondo instabile può richiedere soste e/o passaggi a spinta; raggiunta l’Ape di Colonno la salita ha luogo su strada asfaltata dalla ridotta percorrenza automobilistica (si consiglia tuttavia di evitare il flusso turistico domenicale di coloro che sono diretti al rifugio Venini) e con pendenze abbastanza regolari tra il 9 e l’11%. La salita ha termine in prossimità del sopracitato rifugio
discesa: prestare attenzione per diversi passaggi nel bosco in discesa dalle pendici del Monte Crocione il cui fondo roccioso abbinato a velocità relativamente sostenuta richiedono concentrazione di guida ed una certa esperienza di discesa; raggiunta la località Piani di Nava la discesa si fa decisamente più semplice. Le pendenze oscillano tra il 10 ed il 21%
% sterrato: 45% costituito da strade prative e di bosco, strade forestali e single tracks in quota; nell’ambito del tratto di asfalto si segnalano gli ultimi 8 km ca dell’itinerario che hanno luogo sulla trafficata strada che costeggia la sponda occidentale del Lario
ricordarsi: portare una pila per il breve passaggio in galleria (se ne può tuttavia fare anche a meno in considerazione del tratto breve e rettilineo); verificare la presenza di corse della funivia nei giorni e negli orari in cui si intende effettuare l’escursione
note: si consiglia di effettuare l’itinerario dalla primavera avanzata per evitare passaggi su neve. Poco dopo il rifugio Venini si incrocia una diramazione in corrispondenza di alcune fortificazioni della Linea Cadorna; prendendo in salita a sx si può giungere su percorso giudicato ciclabile alla vetta del Monte Crocione da cui si gode di favoloso 360 gradi

Avvertenza: l’utilizzo della traccia è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica. Chi decide dunque di affrontare il percorso si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo di Itinerari-mtb.it a mantenere aggiornate le informazioni essendo un mero sito illustrativo degli itinerari storicamente percorsi dai componenti del Team. Itinerari-mtb.it declina pertanto ogni responsabilità per conseguenze legate all’uso della traccia o delle informazioni legate alle presente scheda di itinerario



M.te Galbiga, M.te di Tremezzo e M.te Crocione da Pigra PendenzeM.te Galbiga, M.te di Tremezzo e M.te Crocione da Pigra Altimetrie
Highlights del percorso gentilmente messi a disposizione dal Canale telematico di “Gianni – Black Devil Iorio”
Per la visione in ridotto si consiglia l’aggiunta sul proprio browser di un’estensione che blocca l’advertising, come da esempio AD-Blocker.