Monte del Falò

Online dal 02-05-2019

Breve descrizione itinerario

Panorama su Lago Maggiore dalla cima del FalòBel itinerario attorno al Monte del Falò sfruttando le molteplici sterrate e sentieri che caratterizzano l’area del Mottarone ed in particolare il versante “Borromeo”; la vetta del Monte del Falò è facilmente accessibile in MTB ed è posizionata in un punto strategico per offrire appaganti panorami sull’alto vergante, sul Lago Maggiore e sulla catena alpina e prealpina circostante, sia italiana che svizzera.
Si parte poco prima del ponte di Gignese e seguendo la traccia (deviazione per via Revo) si attraversa il paese guadagnando subito un po’ di quota su asfalto; dopo circa 1,2 km si incontra sulla destra l’imbocco di una forestale che permette di ricongiungersi più avanti sulla strada per Alpino tagliando un pezzo di asfalto. Successivamente si prosegue in tendenziale salita in direzione della stazione intermedia della funivia Stresa-Mottarone e del Giardino botanico Alpinia, sorpassati i quali l’asfalto lascia spazio ad una bella forestale che si inoltra all’interno del bosco. Al successivo bivio che si incontra si prende la deviazione che sale a sinistra e che si sviluppa all’interno di un bel contesto prativo/boschivo terminando sull’asfalto della strada Borromea del Mottarone, poco oltre il vecchio punto di pedaggio (ora spostato più a monte) a quota 890. Si procede quindi per circa 1,6 km su asfalto guadagnando circa un centianio di metri di quota sino ad incontrare sulla sinistra in corrispondenza di un tornante una deviazione in fuoristrada (presenti indicazioni segnaletiche di itinerario nordic walking nr. 15). Lo sterrato in questa fase offre buoni spunti panoramici sul Mottarone aggirando le pendici nord del Motton Salè, dapprima con perdita di circa 80 metri di quota (presente guado di torrente – vds note a fondo pagina) e poi con successiva risalita. Attorno a quota 990 si incontra un successivo bivio: tenendo il sentiero che scende a sinistra (segnavia nr. 62) si compie un veloce saliscendi per culminare il località “Il termine” (quota 1.002) dove è presente un evidente crocevia di sentieri: tenendo ora la destra si arriva all’Alpe Nuovo (quota 946) e con facile sterrato si intercetta in salita l’ampia carrareccia della “Passeggiata degli Alpeggi”, segnavia VR3a, che verrà seguito sino a giungere all’attacco della traccia di risalita alla sommità del Monte del Falò. La “cima” (quasi 1.100 mt) è raggiungibile attraverso una larga traccia prativa che risale, nel giro di qualche centinaio di ripidi metri, il versante occidentale del rilievo. Dalla panoramica sommità si ha un ottima visione a 360 gradi del circostante, poi proseguendo sulla evidente traccia che scende tra i cespugli si va ad intercettare quasi subito il sottostante bel single track che aggira il Falò e che riporta sul segnavia VR3a. Superato l’ottimo contesto prativo che caratterizza questa tratto, la traccia scende velocemente nel bosco in direzione di Coiromonte e giunti alle porte del paese si abbandona la forestale principale per deviare a sinistra sbucando su asfalto nei pressi del ristorante/bar locale (la deviazione permette di tagliare un tratto in asfalto per attraversare l’abitato). Pochi metri e si riprende sulla sinistra la condizione dello sterrato, con traccia che inizialmente presente diversi tratti inaspettati di saliscendi, poi giunti presso un alpeggio abbandonato, l’andamento diviene di decisa discesa nel bosco per concludersi con una bella – ma breve – deviazione in scorrevole single-track sino a ritrovarsi sull’asfalto per Gignese
nazione: Italia
zona: area del Mottarone
provincia: Vb
da: Gignese
a: Gignese
vista: Alto Vergante, Lago d’Orta, Lago Maggiore, pianura lombarda, prealpi varesine, lecchesi, comasche e svizzere, catena del Monte Rosa e buona parte dei principali rilievi vallesani a confine con l’Italia

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 750
quota massima: mt 1.082 (Sommità del Monte del Falò)
quota minima: mt 680
km totali: 23

SENSO DI MARCIA

girare in senso antiorario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 2 ore e 30 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 8/10
difficoltà salita: 6/10
difficoltà discesa: 4/10
impegno fisico: 6/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 21% (salita finale al Falò), massima discesa 22,5%
tratto a mano: assente (al limite mettere in preventivo un paio di minuti per la breve risalita alla sommità del Falò su traccia prativa con pendenze tra il 15 ed il 21%)
salita: si svolge su forestali e sterrati piuttosto semplici dal punto di vista tecnico, a volte caratterizzati da brevi tratti scomposti/mossi per effetto della erosione delle acque (o dal passaggio di moto!!) ma nulla di particolarmente difficile o impegnativo e con pendenze che raramente superano il 10%
discesa: facile, quasi interamente su sterrato con tratti divertenti in single track allorchè si aggira il Falò per riprendere la via della “Passeggiata degli Alpeggi”
% sterrato: 75%
ricordarsi: //
note: durante la percorrenza si affrontano due guadi. Il primo al km 9,8 (al termine della discesa su forestale dopo aver lasciato al strada asfaltata del Mottarone) dove occorre guadare un piccolo torrente: tendenzialmente il guado non presenta problemi, salvo il passaggio dopo periodo di abbondanti piogge dove l’altezza può arrivare anche ai 45-50 cm ed il passaggio pedonale a margine della strada viene coperto dall’acqua; il secondo al km 11,4 è un piccolo ruscello che però si sorpassa abbastanza agevolmente a piedi anche in periodi di forti piogge. *** a fine aprile 2019 era in corso un taglio del bosco lungo la forestale che collega Gignese con Alpino che ha reso necessario superare a mano degli alberi abbattuti lungo il percorso: crediamo trattarsi di disagio (5/6 passaggi con interruzione di pedalata) che si risolverà nel giro di un paio di settimane al più

Avvertenza: l’utilizzo della traccia è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica. Chi decide dunque di affrontare il percorso si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo di Itinerari-mtb.it a mantenere aggiornate le informazioni essendo un mero sito illustrativo degli itinerari storicamente percorsi dai componenti del Team. Itinerari-mtb.it declina pertanto ogni responsabilità per conseguenze legate all’uso della traccia o delle informazioni legate alle presente scheda di itinerario

Avvertenza: l’utilizzo della traccia è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica. Chi decide dunque di affrontare il percorso si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo di Itinerari-mtb.it a mantenere aggiornate le informazioni essendo un mero sito illustrativo degli itinerari storicamente percorsi dai componenti del Team. Itinerari-mtb.it declina pertanto ogni responsabilità per conseguenze legate all’uso della traccia o delle informazioni legate alle presente scheda di itinerario


Monte del Falò PendenzeMonte del Falò Altimetrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *