Tracciolino Val Codera

Online dal 14-04-2012

Breve descrizione itinerario

Passaggio nelle gallerie lungo il tracciolinoGiro che si svolge in parte lungo il cosidetto “tracciolino”, percorso piano a mezzacosta dotato di binari che veniva utilizzato in passato per la manutenzione delle condotte idriche, ora non più in funzione. Il giro può essere strutturato con diverse modalità a seconda del grado di fatica che si intende scegliere. Di seguito viene evidenziato un percorso decisamente turistico che permette di massimizzare pertanto l’aspetto caratteristico insito nell’itinerario. Dal centro di Verceia si sale in auto fino al termine dell’asfalto dove ha inizio una sterrata pedalabile dal fondo piuttosto agevole che porta ad uno spiazzo, a ca. un centinaio di metri al di sotto della partenza del tracciolino; per arrivare ai binari occorre spingere la bici in corrispondenza di un sentiero di bosco caratterizzato da una prima parte in decisa salita e da una seconda solo per pochissimi tratti pedalabile. Giunti ai binari seguirà un percorso piano di ca 9 km su un sentiero piuttosto esposto (presenti adeguate protezioni laterali che tuttavia non escludono una sana dosa di attenzione e prudenza) che costeggia a mezzacosta la montagna, dapprima lungo la via dei binari Enel ed in seguito deviando per un analogo sentiero privo di binari, con alternanza di passaggi esposti e gallerie. Tale percorso subisce una brusca interruzione causa frana in prossimità dell’abitato di Codera, pittoresco bosco isolato all’interno della Val Codera raggiungibile con attraversamento del torrente Codera che impone discesa a piedi lungo sentiero accidentato e ripido e successiva risalita su mulattiera. Il ritorno ha luogo lungo la medesima traccia dell’andata
nazione: Italia
zona: Bassa Valchiavenna
provincia: So
da: Verceia
a: Verceia
vista: il giro permette visione della sottostante vallata con in primo piano il Lago di Mezzola e la Val Chiavenna; particolarmente suggestivi i passaggi in galleria lungo il tracciato che si snoda a mezzacosta e che conduce in Val Codera; si consiglia inoltre di mantenere il tratto a piedi presente nella traccia principale in quanto il borgo di Codera ha caratteristiche peculiari in virtu’ del suo isolamento dal flusso turistico di massa

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 400
quota massima:  mt 920
quota minima: (partenza/arrivo) mt 630
km totali:  20

SENSO DI MARCIA

girare in senso: l’itinerario prevede percorrenza andata e ritorno su medesima traccia

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 3 ore e 45 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 8/10
difficoltà salita : 4/10
difficoltà discesa : 5/10
impegno fisico: 4/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.

pendenze: max salita 15%, max discesa 32%
tratto a  mano: 15 minuti per il tour “turistico”, dall’abbandono della strada sterrata alla partenza del tracciolino (in costruzione però la continuazione della strada di servizio per cui a tendere tali tempi potrebbero ridursi ancor di piu’); raggiungere a piedi l’abitato di Codera dalla fine di percorribilità del sentiero a mezzacosta (presente valido ristoro attrezzato) necessita ca 50 minuti per A/R dovendo scendere a piedi nel bosco lungo sentiero per ca una cinquantina di mt di dislivello e risalire per mulattiera
salita: la salita su sterrato per la partenza del tracciolino (esclusa la parte a spinta) non presente difficoltà particolari a livello di fondo con pendenza che oscilla tra il 9 ed il 12% con ultimi metri tra il 14 ed il 15%
discesa: la discesa dalla partenza del tracciolino avviene su sentiero nel bosco privo di particolari difficoltà salvo passaggi che richiedono prudenza causa pietre e/o radici (pendenza tra il 16 ed il 22%); segue poi il tratto su sterrato che conduce all’auto, decisamente veloce e dal fondo regolare
% sterrato: 100%
ricordarsi: risulta indispensabile essere muniti di apparecchi di illuminazione in modo da poter orientarsi all’interno delle gallerie; per evitare di portare a mano le bici presso l’abitato di Codera (discesa a mano lungo sentiero boschivo con successiva risalita su mulattiera e viceversa per ritorno) occorre essere muniti per maggior sicurezza di lucchetti e catene (salvo che ci si fidi ciecamente del prossimo….)
note: il giro si presta ad essere integrato con 2 varianti; la prima variante consiste nel aggiungere del dislivello in salita posizionando il punto di partenza presso l’abitato di Verceia e risalendo verso il tracciolino attraverso la strada asfaltata (4 km e ca 400 mt di dislivello addizionali, allegata traccia che si ricongiunge all’itinerario principale); la seconda variante permette di risalire la Valcodera fino al Rifugio Brasca dall’abitato di Codera attraverso una sterrata dalle pendenze non accentuate ma dal fondo piuttosto sassoso in specie nella prima parte (ca 1 ora per la sola andata, 7 km e 400 mt di dislivello aggiuntivi, allegata traccia). Attenzione: se si opta per l’itinerario “turistico” occorre acquistare presso negozi in Verceia permesso per risalire su strada asfaltata (altrimenti la giornata può costare una salata multa quasi certa in virtù dei ripetuti controlli che vengono effettuati)

Avvertenza: l’utilizzo della traccia è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica. Chi decide dunque di affrontare il percorso si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo di Itinerari-mtb.it a mantenere aggiornate le informazioni essendo un mero sito illustrativo degli itinerari storicamente percorsi dai componenti del Team. Itinerari-mtb.it declina pertanto ogni responsabilità per conseguenze legate all’uso della traccia o delle informazioni legate alle presente scheda di itinerario


La mappa rappresenta lo sviluppo solo della traccia principale sino a Codera.

Tracciolino Val Codera PendenzeTracciolino Val Codera Altimetrie

25 risposte a Tracciolino Val Codera

  1. Saxon dice:

    Fatto oggi (2Agosto 2016), salendo da Verceia e percorrendo il Tracciolino in direzione Codera, sino alla frana.
    La strada carrabile che sale da Verceia (6,4 km x 650 m D+, asfaltata all’inizio e sterrata al termine) è stata prolungata sino a 50 m dal Tracciolino (non si deve più spallare la bici).
    Volendo è possibile salire in auto, pagando il pedaggio (5 Eur) presso il bar Al Sert di Verceia, a inizio salita.
    Più che opportune le torce in quanto l’illuminazione funziona solo nella 1^ galleria (la più lunga).
    La quasi totalità del percorso è stata messo in sicurezza con protezioni metalliche nelle parti esposte (un bel lavoro).
    Il percorso principale è completamente percorribile, in ottimo stato di manutenzione, nessun divieto di transito bici (se non nella zona della diga di Moledana e nella zona di partenza della condotta forzata che convoglia l’acqua alla sottostante centrale idroelettrica di Campo Mezzola .
    La discesa su Codera (a piedi spallando la bici) si è rivelata piuttosto problematica, specialmente per chi calzava scarpe con tacchette, a causa delle condizioni del sentiero (scivoloso, accidentato e ripido): dopo essere scesi circa a metà abbiamo desistito e siamo faticosamente ritornati sui nostri passi (sconsiglio scendere da qui con la bici in spalla; comunque questa discesa richiede molto più dei 20 min citati nel report).
    Non avendo percorso i sentieri che scendono a S. Giorgio e a Cii non posso dare info in merito.
    Acqua potabile lungo il percorso inesistente.
    Buona la copertura della rete cellulare.
    Ritorno lungo lo stesso tragitto dell’andata (ovviamente a ritroso).
    Panorami strepitosi. Giro consigliatissimo

  2. Daniele dice:

    fatto oggi con partenza da Verceia e discesa su S.Giorgio,tutto percorribile,nessun divieto;gallerie con luci a led e sensori di movimento ma nessuna ancora funzionante,portarsi la frontale!!
    Gran bel giro con discesa molto impegnativa

  3. miki dice:

    Salve è da tempo che aspetto la riapertura di questo percorso per organizzare una gita del mio gruppo di mtb di Bologna.
    Ho visto notizie contrastanti relative alla presunta apertura del tracciolino che dovrebbe essere avvenuta circa a metà settembre.
    Avete notizie in merito ??
    Inoltre pare che siano stati chiusi anche alcuni sentieri di discesa per le mtb, pertanto chiedo un consiglio su quale percorso può essere fatto per compiere un bel giro ad anello e non dover ripercorrere a ritroso il tracciolino stesso.
    Grazie, saluti

    Miki

    • Il Team dice:

      La percorrenza non è stata verificata di persona, ma tramite un amico ci è stato riferito essere percorribile (ad ottobre 2015). Info da prendere con la dovuta precauzione incrociando altre fonti.
      Saluti

  4. alberto dice:

    ciao, il tracciolino è ancora chiuso per lavori di ripristino del sentiero e di messa in sicurezza. aprirà probabilmente verso la fine di luglio 2015

  5. Henry H dice:

    Salve ragazzi!ma alla fine questo tracciolino è percorribile o no?e dall anno scorso che vorrei andare ma leggo sempre che ci sono dei lavori,se avete qualche novita fatemi sapere gentilmente

    • Il Team dice:

      Ciao, purtroppo non siamo della zona (ma fruitori al tuo pari) per cui non sappiamo darti info aggiornate. Speriamo che qualcuno intervenga in soccorso con informazioni più rassicuranti!

  6. bruno dice:

    Grazie, infoprmazione molto preziosa.

    Br1 cai Luino

  7. pier dice:

    Ciao,
    da quanto avevo sentito fino a poco tempo confermo i lavori e vi lascio un link. ciao. credo bisogni informarsi,ma penso che sia ancora chiuso

    http://www.valcodera.com/avvisi.html

  8. luca dice:

    Ciao noi vorremmo venire il 12 aprile a fare il tracciolino in mtb, è fattibile perchè ho saputo che stavano facendo dei lavori,grazie

  9. flavio dice:

    Ciao a tutti i bikerssn della provincia di varese vorrei sapere se è possibile arrivare in treno e che stazione devo scendere

    • Il Team dice:

      Ciao, scusa il ritardo nella risposta…
      Si, è possibile arrivare in treno scendendo direttamente a Verceia. A quel punto si risale direttamente dall’abitato sino al Tracciolino aggiungendo al giro “semplice” circa 4,5/5 km di asfalto e 400mt di dislivello (e nessun problema sul permesso da acquistare).
      Saluti

  10. bruno dice:

    Ciao ragazzi, mi sono permesso di usare il vostro sito per pubblicare la bella escursione del Tracciolino sul nostro blog di mtb.
    Magari in occasione della nostra escursione ci fate compagnia visto che conoscete bene la zona.
    Bruno Cai Luino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *