Alpe Giumello

Breve descrizione itinerario

Giro che partendo dal livello del lago di Lecco, presso l’abitato di Dervio, conduce all’Alpe Giumello dopo lunga salita, impegnativa nella seconda parte. Ottimi panorami, divertente discesa nella prima parte, meno nella seconda caratterizzata da lunga mulattiera con strette curve che non sempre permettono continuità in sella (salvo buona tecnica di discesa)
nazione: Italia
zona: Lecchese
provincia: Lecco
da: Dervio
a: Dervio
vista: in prossimità dell’Alpe Giumello e sopratutto nella prima parte di discesa si possono ammirare ottimi scorci su lago di Lecco e sulle Prealpi comasche. La seconda parte di salita offre invece interessanti panorami sulle montagne lecchesi (tra cui il Monte Legnone). Si consiglia di compiere l’itinerario in giornate prive di foschia in modo da assicurarsi ottime visioni del sottostante Lago

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1480
quota massima:  mt 1556
quota minima: (partenza/arrivo) mt 177
km totali:  32

SENSO DI MARCIA

girare in senso  antiorario salendo da Bellano, decisamente non percorribile in senso opposto la salita all’Alpe

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento  3 ore e 50 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 9/10
difficoltà salita : 5/10
difficoltà discesa : 9/10
impegno fisico: 8/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze:  max salita 19%, max discesa 38%
tratto a mano: 2 minuti complessivi per sporadiche interruzioni di pedalata nel traverso dopo l’Alpe Giumello
salita: primo tratto su asfaltato poco trafficato con pendenza media tra il 6 ed il 8% di facile pedalabilità; attorno a 20° km ha inizio lo sterrato che condurrà all’Alpe e che si caratterizza per tratti iniziali con pendenze fino al 19%; successivamente la pendenza diminuisce assestatndosi tra il 10 d il 12% con punte al 14%; ultimo tratto agevole su prati
discesa: prima parte costituita da traverso dopo l’Alpe Giumello perlopiù in moderata discesa ancorchè non mancano brevissimi passaggi a mano per ostacoli su percorso; successivamente si scende nei prati prima di Camaggiore in maniera piuttosto casuale alla ricerca del miglior percorso; la pendenza in tal caso è abbastanza rilevante (fino al 38%) ed impone particolare attenzione; successivamente segue tratto su strada sterrata piuttosto agevole prima di imboccare la mulattiera finale, lunga e dagli angoli molto stretti che impongono scendere di sella
% sterrato: 50%
ricordarsi: //

Downloads ad oggi:  357

10 risposte a Alpe Giumello

  1. Angelo dice:

    Ciao! Abbiamo effettuato ieri 21/05/2016 il giro. Il percorso è percorribile al 100%. L’unica pecca di tutto il giro, la mulattiera che porta a Dervio, interminabile e spacca braccia.
    Giro che consiglio vivamente.

  2. Mtb essereebenessere dice:

    Giro percorso 1 novembre ,giornata eccezionale panorami fantastici e un po’ di fatica per la salita.
    Discesa invece impegnativa, bello traverso poi purtroppo discesa a mano lungo i prati di camaggiore per erba troppo alta e troppa pendenza,la strada poi è interrotta per frana e la stanno ripristinando,tratto nel bosco 50% ciclabile per numerosi ostacoli e terreno viscido.
    Comunque consiglio per panorami stupendi.
    E.C.

    • Riccardo dice:

      sapete se l’ultima parte di discesa è ancora chiusa? In caso è molto lunga la parte finale (quella definita poco ciclabile) ?

      • Il Team dice:

        Ciao, non abbiamo info aggiornate. Circa la via alternativa, abbiamo appreso dagli altri commenti.

        • Riccardo dice:

          fatto ieri. Posto bellissimo e salita in parte molto dura. Io metterei almeno un 7 come difficoltà… La prima parte della discesa offre panorami stupendi, poi c’è la parte nel prato con pendenze importanti che, se si ha un’ottima padronanza del mezzo, si fa anche in sella magari tagliando sull’erba invece di fare il sentiero principale che è molto ripido…
          Nella parte finale della discesa invece non abbiamo incontrato alcuna interruzione quindi mi sa che la mulattiera è stata ripristinata (in effetti si notava che una parte era stata rifatta recentemente). Io che odio i gradoni ho trovato però questa ultima parte del sentiero poco scorrevole e poco divertente. Volendo pare si possano fare due deviazioni nei pressi di Cangiago e Lambretto che dovrebbero essere su sentieri molto meno ripidi e senza i fastidiosi gradoni che a biker non molto tecnici come me possono dare più di qualche problema…
          Nel complesso da rifare anche solo per i panorami fantastici programmando anche una sosta più lunga in vetta all’alpe con pranzo alla capanna vittoria…

  3. mario dice:

    domani 14 09 2014 in 3 facciamo il giro. grazie della segnalazione

  4. Marco dice:

    Itinerario fatto ieri, molto belli i peasaggi.
    Attenzione! La parte finale della mulattiera che porta a Dervio da circa un mese è chiusa per franata. Hanno aperto un nuovo tratto di sentiero che si va a raccordare con il tratturo lungo il torrente varrone. Purtroppo non è per niente ciclabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *