Anello del Campo dei Fiori

Breve descrizione itinerario

Brinzio lungo il sentiero 10Giro che si sviluppa ad anello attorno le pendici del rilievo del Campo dei Fiori, massiccio che domina la zona collinare varesina sovrastante il Lago di Varese e l’ordinata cittadina. Perlopiù ripercorre “il Sentiero 10/310”, itinerario ufficiale del Parco Regionale del Campo dei Fiori, che si snoda prevalentemente in fuoristrada e che risulta suddiviso complessivamente in 3 tratte (10a/310a Velate-Orino, 10b/310b Orino-Brinzio, 10c/310c Brinzio-Velate). L’itinerario parte da comodo parcheggio nei pressi del cimitero di Sant’Ambrogio-Varese sito lungo la strada che conduce a Villa Toeplitz (villa che può essere visitata, per maggiori info vedasi il link relativo al Parco di Villa Toeplitz). Si percorre in salita un tratto della strada principale in direzione del Sacro Monte di Varese deviando successivamente a sinistra in Via Adige ove un saliscendi conduce nel centro storico di Velate: da qui si possono seguire le chiare indicazioni del sentiero 10/310 senza margini di errore. La prima tratta del percorso si sviluppa prevalentemente su sterrato e sentieri (brevi tratti di asfalto prima di entrare nella pineta) con andamento leggermente ondulato ma di facile percorribilità sino a giungere al bivio per Cerro ove dovrà essere affrontata una impegnativa discesa sconnessa (prestare attenzione sopratutto in presenza di fondo umido) che conduce sulla sterrata Cerro-Orino. Proseguendo in senso orario e superata un’area attrezzata per picnic si giunge al caratteristico paese di Orino, immerso nel tranquillo verde della Valcuvia a nord-ovest del Campo dei Fiori. Si prosegue ora in discesa su asfalto oltrepassando l’antico lavatoio per rientrare nuovamente nel bosco e giungere, con piccola deviazione presente in traccia, alla Rocca di Orino (cinta muraria rettangolare munita di 2 torri). Lasciata la Rocca il sentiero 10b/310b prosegue in direzione di Brinzio offrendo spunti di interesse quali il grosso masso erratico denominato “Sasso Nero”, figlio dei movimenti del Ghiacciaio del Ticino durante le ere glaciali passate; il sentiero prosegue in quota con andamento in saliscendi non impegnativo sino a riportarsi sull’asfalto della Provinciale nr.45 in direzione di Castello Cabiaglio. Superato l’abitato, dopo poco meno di 1 km  sulla destra si incontrano nuovamente le indicazioni per Brinzio lungo una impegnativa e sconnessa forestale in salita che porta a guadagnare circa 150 metri di dislivello, seguita successivamente da una facile mulattiera che conduce nei verdi prati attorno all’abitato di Brinzio (il tratto in salita può essere evitato proseguendo su asfalto, vedasi note a seguire), sede del Parco Naturale del Campo dei Fiori. Inizia qui il terzo e conclusivo tratto dell’anello: superato il borgo, con breve tratto in asfalto, il percorso lambisce il lago di Brinzio e con andamento in leggera salita conduce al Passo della Motta Rossa nei pressi della Provinciale nr.62. Percorso un brevissimo tratto, sulla sinistra ha inizio un tratto di sentiero che snodandosi lungo le pendici del Monte Chiusarella conduce tranquillamente alla frazione varesina di Rasa. La traccia prosegue poi su sterrato sino alla località Molinetto ove, attraversando l’asfalto che si incrocia, parte sulla sinistra una traccia sterrata che conduce all’asfalto nei pressi di Villa Toeplitz: percorrendo la breve salita si ritorna cosi al punto di partenza
nazione: Italia
zona: Parco del Campo dei Fiori
provincia: Va
da: Varese
a: Varese
vista: Lago di varese, rilievo montuoso del Campo dei Fiori, rilievi della Valcuvia, caratteristici abitati di Velate, Orino, Brinzio e Rasa

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 660
quota massima:  mt 648
quota minima: mt 437
km totali: 29,3

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento  2 ore e 50 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 4/10
difficoltà salita: 6/10 (di fatto esclusivamente per il tratto su forestale dopo Castello Cabiaglio, in assenza la difficoltà è poco più che minima 2/10)
difficoltà discesa: 5/10
impegno fisico: 5/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 15,9%, massima discesa 23,9%
tratto a mano: meno di 1 minuto nel tratto in salita dopo Castello Cabiaglio, vedasi descrizione a seguire
salita: l’unico tratto di salita particolarmente impegnativo risulta dopo Castello Cabiaglio quando si abbandona la strada asfaltata (se si opta per tale soluzione): il fondo non ottimale abbinato ad una pendenza già di rilievo (>15%) rende in taluni passaggi problematica la continuità di pedalata (sulla completa pedalabilità influisce sopratutto la presenza di fondo bagnato/fangoso o meno) per un breve tratto di circa 20-30 metri
discesa: l’unico tratto impegnativo di discesa lo si incontra scendendo verso Cerro ove il fondo sconnesso e spesso umido rende insidiosa la discesa, opportuna da affrontare in relativa tranquillità con una full susp. o in ogni caso con una buona forcella anteriore
% sterrato:  76%
ricordarsi: //
note: evitare dopo periodo di abbondanti piogge o in periodi umidi sopratutto per le difficoltà associate ai tratti di discesa e salita sopra segnalati

Downloads ad oggi traccia principale: 751

Anello del Campo dei Fiori PendenzeAnello del Campo dei Fiori Altimetrie

Una risposta a Anello del Campo dei Fiori

  1. PATRIZIA dice:

    Ciao, l’ho fatta ieri. Bel percorso, per me impegnativo. Dopo la salita di Castel Gabiaglio… con mtb a spinta … le indicazioni sono sparite … o non erano più chiare … alla fine vedendo dall’alto che avevamo passato l’abitato di Brinzio, ci siamo buttati in discesa sulla prima mulattiera incontrata, e attraversato il fiume siamo usciti alla fine dei prati di Brinzio.. Grazie per tute le descrizioni fornite. Noi lo abbiamo fatto partendo e arrivando al Brinzio. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *