La Via dei Saraceni

Breve descrizione itinerario

In direzione del Monte GenevrisGiro che ripercorre l’omonima gara per MTB modificata per aggiungere ca 100 mt ulteriori di dislivello, scendendo dal Colle di Costa Piana a Pian della Rocca lungo una traccia sterrata alternativa che mantiene inalterato il chilometraggio del percorso aggiungendo un tocco di divertimento in più in virtù di una discesa in fuoristrada abbastanza impegnativa (completamente pedalabile con minima attenzione richiesta dalla discesa). In alternativa si può seguire l’originario percorso proseguendo dal Colle di Costa Piana lungo la classica (e tranquilla) via del Tour dell’Assietta e scendere a Pian della Rocca in seguito.
L’itinerario ha inizio poco fuori dall’abitato di Sauze d’Oulx, pedalando in direzione del piccolo agglomerato di Monfol, e presenta una salita di 13 Km che, attraverso il bellissimo ambiente naturale sviluppatosi ai margini del Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand, porta dalla iniziale quota di 1.500 mt sino ai 2.534 del Monte Genevris: nel dettaglio, nei pressi di Monfol (quota 1.675 mt) termina l’asfalto dopo soli 2,5 km dalla partenza e si prosegue su ottima forestale incontrando in seguito una sbarra nei pressi del parcheggio ed area attrezzata di Serre Blanche. Proseguendo oltre si abbandona la bella strada forestale che scende a Salbertrand per seguire le indicazioni per il Colle Blegier (quota 2.370) ove si giunge abbastanza celermente una volta usciti dal bosco. Ci si trova a questo punto ad incrociare la conosciutissima Strada dell’Assietta che viene percorsa, svoltando a destra, sino al successivo colle dove è presente la sommità del Monte Genevris. Nei pressi del Colle, sulla destra, chiusa da uno sbarra, parte una traccia su un sentiero, facilmente pedalabile, che nel giro di pochi minuti conduce alla sommità (quota 2.534 mt), ottimo balcone panoramico sulle sottostanti vallate e le circostanti vette.
Dal Monte Genevris, percorrendo il sentiero che dall’opposto versante scende molto ripidamente, ci si reinnesta sulla Strada dell’Assietta, per poi scendere velocemente con una serie di tornanti al Colle di Costa Piana (m 2.327) dove a destra parte la nostra variante rispetto alla classica Via dei Saraceni: scende infatti una tortuosa traccia sterrata che, con un po’ di adrenalina da discesa e giusta attenzione, conduce a Pian della Rocca, quota 2.080 (prima di arrivarci però occorre riprendere a salire su sterrato a tratti impegnativo per circa 130 metri).
A seguire una discreta salita, sempre in fuoristrada, verso Sportinia (quota 2.140) con ultimo breve tratto in asfalto e successivamente, oltrepassato l’abitato, continua la salita aggirando il Monte Triplex: si tocca la cappella Notre Dame des Broussailles (quota 2.323) e ci si dirige verso il Colle Basset. Poco prima di giungervi, sulla destra, quota 2.410, si incontra una deviazione sterrata che taglia il pendio erboso: percorrendola fino alla fine, prima di incontrare alcune infrastrutture sciistiche si incontra un largo sentiero che scende nei pressi di una struttura abitativa rurale. Qui ha inizio un tranquillo tratto sterrato che permette di ritornare a Sauze d’Oulx toccando alcune borgate adiacenti
nazione: Italia
zona: Val di Susa
provincia: To
da: Sauze d’Oulx
a: Sauze d’Oulx
vista: Monte Fraiteve, Monte Chaberton, Val di Susa, Punta Ramiere, Monte Jafferau ed omonimo forte, Punta Sommelier, rilievi della val di Susa e della conca di Bardonecchia nello specifico

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.550
quota massima: mt 2.534
quota minima: mt 1.512
km totali: 32,2

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 4 ore

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 8/10
difficoltà salita: 4/10
difficoltà discesa: 7/10
impegno fisico: 8/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 15,2%, massima discesa 28,1%
tratto a mano: complessivamente meno di 1 minuto per gli ultimi metri in salita che precedono la sommità del Monte Genevris e per i primi metri di discesa dal medesimo lungo la ripida traccia di sentiero
salita: dal punto di vista tecnico la salita è decisamente semplice svolgendosi su asfalto nella parte iniziale (pendenze attorno al 10%)  ed in seguito sempre su larghi sterrati dall’ottimo fondo pedalabile (nelle adiacenze di Sportinia si incontra nuovamente un brevissimo tratto in asfalto). Le pendenze più impegnative si affrontano nella parte centrale della salita al Colle Blegier dove si toccano punte al 15%; giunti poi al Colle, si percorre l’Alta Via dell’Assietta sino in prossimità del Monte Genevris con pendenze non superiori all’11%; la successiva risalita a Pian della Rocca impone di affrontare alcune rampe con pendenze fino al 13% mentre dopo Sportinia in direzione del Colle Basset la pendenze è più abbordabile assestandosi in genere sotto il 7/8%
discesa: impegnativi i tratti su sentiero/mulattiera che si incontrano dopo il Colle di Costa Piana ed a metà della discesa che inizia poco prima del Colle Basset; le pendenze infatti in alcuni punti sono di rilievo ed il fondo, soprattutto scendendo dal Colle di Costa Piana, non è dei più ottimali. Decisamente impegnativo per pendenze/fondo il breve tratto di discesa lungo il sentiero che parte dalla sommità del Monte Genevris
% sterrato: 87%
ricordarsi: //
note: evitare di percorrere l’itinerario il giorno in cui si svolge la competizione ufficiale

Downloads ad oggi traccia: 163

La Via dei Saraceni PendenzeLa Via dei Saraceni Altimetrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *