Monte Bar – San Lucio – Val Colla

Breve descrizione itinerario

Giro che in parte segue l’itinerario ufficiale svizzero per MTB nr. 66. Assolutamente da percorrere in una giornata dal cielo limpido in modo da poter abbracciare con lo sguardo le Alpi occidentali, incluso Monte Rosa, le montagne comasche e lecchesi (Grigne), il Monte Tamaro, il Monte Lema ed altro ancora (Gottardo)! Gran parte della salita ha luogo su strada asfaltata ma, escluso tratto iniziale, di fatto assente da traffico ed all’interno di boschi. Ultima parte di salita dapprima su strada chiusa al traffico con sbarra e poi su sterrato che conduce alla Capanna Bar, in prossimità del punto più alto del giro (volendo si può lasciare la bici ed andare a piedi, 20 min ca sulla cima del Monte Bar). La sterrata e poi un single track quasi totalmente pedalabile e dalle ridotte pendenze, conducono dapprima all’Alpe Piandanazzo e poi in San Lucio con l’omonimo rifugio, posto di fronte alla Val Cavargna. Dopo brevi tratti in salita su single  tracks/prati/sterrate, ha inizio la lunga discesa in Val Colla, sempre in fuoristrada che condurrà alle porte dell’abitato di Tesserete
nazione: Svizzera
zona: Canton Ticino
provincia: CH
da: Tesserete
a: Tesserete
vista: l’itinerario offre notevoli panorami sull’arco alpino, sulle prealpi comasche, lecchesi e varesine, nonchè ottimi scorci del Lago Ceresio

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1650
quota massima:  mt 1619
quota minima: mt 326
km totali:  45,86

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario; l’itinerario si presta ad essere compiuto anche in senso opposto ancorche’ la risalita della Val Colla fino a San Lucio richiede molti più passaggi con bici a spinta da cui il consiglio di seguire il senso di marcia indicato

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento 5 ore e 30 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 10/10
difficoltà salita : 5/10
difficoltà discesa : 8/10
impegno fisico: 8/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze:  max salita 14%,  max discesa 30%
tratto a mano: 15 minuti ca,  frazionati in brevi passaggi tra Capanna Bar e San Lucio ed in alcuni passaggi sulla via del ritorno in direzione Bocchetta di S.Bernardo
salita: regolare e pedalabile senza particolari difficoltà fino al raggiungimento della Capanna Bar ove solo l’ultimo tratto ha luogo su ampio fondo sterrato; nella parte centrale della salita le pendenze arrivano a toccare in taluni tratti l’11-12%, per il resto si assestano attorno al 7-9%; raggiunta la Capanna Bar si alternano continui saliscendi ove la pendenza massima raggiunge il 7-8% salvo i tratti ove è richiesta bici a mano per impossibilità di percorrenza in sella causa fondo ad ostacoli. L’ultimo tratto in salita è presente in direzione Bocchetta di San Bernardo, dopo San Lucio, con breve strappo al 7-9% su single track
discesa: i tratti di discesa che intervallano l’arrivo a San Lucio si caratterizzano per pendenze tra il 5-6% su single track di facile percorrenza (attenzione però a passaggi  che in talune circostanze, causa pietre ed ostacoli vari, consigliano percorrenza a mano); questa prima parte di tratti discensivi arrivano a toccare pendenze nell’ordine del 9-10%. La parte piu’ impegnativa ha luogo pero’ dopo la Capanna Pairolo, in discesa nella Val Colla, sopratutto nel passaggio boschivo ove pietre, radici e pendenze importanti (in taluni casi anche del 30%) richiedono tecnica ed attenzione alla conduzione del mezzo
% sterrato: 60%
ricordarsi: carta di identità per attraversamento territorio elvetico

Downloads ad oggi:  620

7 risposte a Monte Bar – San Lucio – Val Colla

  1. roberto dice:

    Buongiorno, siccome soffro di vertigini volevo sapere se ci sono dei punti stretti esposti a caduta, pensavo soprattutto al traverso da Monte Bar a San Lucio.
    Grazie

  2. Elos dice:

    Complimente per la descrizione accurata.
    Ho fatto ieri 18.8.16 questo magnifico giro ed è forse il giro piú bello in bici che si possa fare. Basta seguire il cattle trail. Effettivamente dalla capanna monte bar in avanti è tutto un lieve saliscendi, quindi il grosso della fatica è alle spalle.
    Suggeritissima è una pausa ristoro alla capanna san lucio. Da li si sale ancora un pochino direzione zona cima di fojorina, seguendo lo scenic trail. Dopodiché inizia la mega discesa, fantastica direi, passando dalla capanna pairolo e poi giú a fuoco fino a cioascio!! Io avevo una ebike e 2 batterie. Sono partito da agno. Totale 60 km e tempo percorrenza effettivo 4 ore. Mi avanzava a fine giro ancora un 25 % di batteria. Sono partito in eco con mix in standard sulle salite piu impegnative. Durante il tragitto è possibile acquistare latticini presso 2 alpi.

  3. Sam dice:

    Complimenti per il bellissimo report di questa fantastica uscita in MTB.Sam

  4. Parri dice:

    Grazie mille !!! Non vedo loro di pedalarlo 🙂
    Poi vi aggirono su com’è andata.

    A presto
    Parri

  5. Parri dice:

    Ciao,
    vorrei provare questo itinerario nei prossimi giorni, visto che però l’autunno sembra esser arrivato prima del tempo, nonostante Agosto non sia ancora finito, vorrei sapere se avete anche dei consigli sui periodi/mesi migliori per provare quest’avventura.

    Grazie mille fin da ora
    Parri
    http://www.ztladventures.com

    • Il Team dice:

      Tranquillo! a breve ritorna l’estate! L’itinerario si presta ad essere percorso fino ad ottobre (salvo neve anticipata) stante le ridotte quote.
      Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *