Saflischpass

Breve descrizione itinerario

Giro che ha inizio dalla stazione ferroviaria di Briga: prendendo la Matterhorn Gotthard Bahn si giunge nel giro di 40 minuti circa a Fiesch con comodo viaggio e bici al seguito in apposito vagone ferroviario in coda; da Fiesch (1.050 mt.) ha inizio una straordinaria e suggestiva traversata in MTB fino a Briga attraverso il Saflischpass, quota 2.563 mt.
Superati i primi metri di asfalto, si seguono le indicazioni per Ernen lungo una traccia sterrata che attraversa in modesta ascesa i prati circostanti Fiesch sino a giungere in corrispondenza dell’abitato ove si incrocia l’asfalto per Ausserbinn e quindi la Binntal. La strada prosegue, prosegue per ca 6 km in piacevole modesta pendenza all’interno del bosco prima di giungere all’imbocco di una lunga galleria: si devia a destra della medesima, ove corre parallela una strada sterrata che costeggiando il torrente Binna si inoltra nella Binntal in direzione di Ze Binne; il panorama offerto dalla strada, delimitata da mura in pietra e dalle pareti rocciose della montagna, diviene via via sempre più caratteristico offrendo scorci su cascate naturali, gallerie scavate nella pietra, con il torrente Binna che scorre molti metri più in giù, incastrato all’interno della profonda gola, e le innevate vette che delimitano il confine italo-svizzero a fare da imponente sfondo. Si giunge rapidamente a Ze Binne (mt 1.341) ed al suo caratteristico e colorito laghetto artificiale costeggiando il quale in risalita lungo lo sterrato ci si ricongiunge all’asfalto abbandonato in precedenza. Si percorrono alcuni chilometri all’interno della Lengtal sino ad Heiligkreuz in corrispondenza della stazione di partenza della cabinovia Heiligkreuz-Chummibort ove si devia sulla destra per la Saflischtal, attraversando poco dopo un ponticello in legno sul vicino torrente: inizia così la lunga ascesa in fuoristrada per il Saflischpass. La strada alterna tratti semplici a tratti con maggior pendenza superando i piccoli aggregati di abitazioni rurali di Grummela e Rufibort sino all’alpeggio di Sickerchaeller a quota 1.932 mt. Dall’alpeggio si devia a destra continuando lungo la strada sterrata che abbandona la valle e si comincia a salire di quota con sempre più decisa pendenza, anche grazie ad una serie di tornanti, sino all’alpeggio di Bruneggen, quota 2.336 mt., ove termina il tratto in sterrato ed ha inizio l’ultimo tratto su sentiero per il Saflischpass (per completezza di informazione si segnala che lo sterrato continua in salita per Furgerrchaeller e riscende poi nuovamente nella valle di Fiesch). Il sentiero, dopo un semplice tratto pedalabile molto agevole si rende subito impervio con primo breve (5 min. circa) tratto a spinta per diventare nuovamente pedalabile in corrispondenza di un intermedio altipiano erboso. L’ultimo tratto prima del Saflischpass richiede nuovamente spinta del mezzo causa eccessiva pendenza e fondo sconnesso per ridivenire pedalabile negli ultimi metri (per la soddisfazione finale!). La discesa verso Briga è una lunga e divertente cavalcata interamente su sentieri e sterrato: non presenta particolari difficoltà ma la velocità di percorrenza, sopratutto nella seconda parte, richiede una discreta attitudine alla discesa (se si vuol percorrere con il giusto divertimento!). Dal Saflischpass si scende dapprima lungo single-track scavato nel pendio ed in seguito su sterrato sino alle porte di Fleschbode (disponibile area di ristoro), deviando poco prima a sinistra su velocissimo e divertente sentiero per Stafel ove si incontra nuovamente una ampia strada carrareccia. Percorso un breve tratto vale la pena seguire la traccia GPS per imboccare sulla destra un panoramico ed ombreggiato sentiero nel bosco che conduce a Rosswald (n.b.: a Fleschbode continuando per lo sterrato principale si giunge rapidamente a Rosswald ma ci si perde una parte del divertimento in discesa). Si attraversa, sempre in discesa, Rosswald e si imbocca il fantastico sentiero 36, molto veloce e divertente, dal fondo compatto e pulito, che velocemente conduce alle porte di Briga attraverso Riederwald. Il tratto finale per il centro di Briga è infine in parte su asfalto ed in parte su sentiero seguendo le indicazioni dello Stockalperweg
nazione: Svizzera
zona: Briga/Goms/Binntal
provincia: Cantone Vallese
da: Briga (Treno), Fiesch (MTB)
a: Briga
vista: Passo del Sempione, altopiano dell’Aletsch, rilievi della Binntal, Gruppo del Mischabel, valle del Goms

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 1.600
quota massima:  mt 2.570
quota minima: mt 728
km totali: 44,6

SENSO DI MARCIA

girare in senso da Fiesch a Briga

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento  5 ore

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 9/10
difficoltà salita: 6/10
difficoltà discesa: 6/10
impegno fisico: 9/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: massima salita pedalabile 16,6%, massima discesa 30%
tratto a mano: nel sentiero finale per il saflischpass, dopo Bruneggen, si segnalano tra i 15 ed i 30 minuti a seconda delle capacità personali e del grado di allenamento; la quantificazione del tempo è legata molto anche alla praticabilità del sentiero a seguito di residui nevai
salita: non presenta difficoltà da segnalare svolgendosi in parte su asfalto (pendenze inferiori al 4%) e per buona parte su strade sterrate di servizio agli alpeggi con fondo regolare e con pendenza mai eccessivamente impegnative (in genere non superiori al 10% salvo il tratto quasi immediatamente successivo a Heiligkreuz dove si giunge a punte del 14%); naturalmente il tratto più difficile è lungo la traccia di sentiero degli ultimi km prima del Saflischpass ove è da mettere in conto alcuni tratti a spinta. La votazione di 6/10 è legata perlopiù ad un discorso di distanza abbinata ad un ultimo tratto su sentiero
discesa: molto veloce e divertente sin dai primi metri. Il primo tratto di single-track dal Saflischpass è suggestivo svolgendosi in un ambiente alpino, scarno ma panoramico; ottimo anche il tratto da Fleschbode a Stafel dal fondo pulitissimo e molto veloce; decisamente divertente la discesa da Rosswald lungo il sentiero 36 in quanto non presenta particolari difficoltà ed è molto veloce con semplici curve. La votazione di 6/10 è legata al grado di difficoltà insito nella velocità di percorrenza
% sterrato: 75%
ricordarsi: portare carta di identità per transito in territorio elvetico
note: da percorrersi quando si hanno fondati motivi di ritenere basse le probabilità di incontrare neve in quanto la quota superiore ai 2.500 metri ed il canalone che caratterizza il passo tendono a far persistere a lungo la presenza della neve nel tratto finale di sentiero

Downloads ad oggi:  69

2 risposte a Saflischpass

  1. _lele_ dice:

    Fatto sabato 5/8/2017.
    Confermo che il sentiero da Stafel a Rosswald è interdetto alle bici come già segnalato su altri siti. La sterrata in costa è comunque valida come alternativa molto panoramica sulle valli del Sempione.
    Molto utile in traccia l’indicazione per raccordare la fine del W36 con l’ultima parte dello Stockalperweg invece che scendere direttamente a Ried.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *