Giro del basso Malcantone

Breve descrizione itinerario

Giro che attraversa il territorio elvetico denominato “Malcantone” caratterizzato da colline erbose e boschi di castagno; la prima parte del giro attraversa le pendici del Monte Lema e ci conduce in tranquille aree boschive e verdi prati adibiti ad uso agricolo-pastorizio, alternando single track, strade poderali e strade asfaltate a bassa/nulla percorrenza auto. Nella seconda parte, in prossimità dell’abitato di Arosio, si sale all’Alpe di Agra attraverso strada asfaltata dalle agevoli pendenze ed attraverso uno dei molteplici percorsi che tale Alpe è in grado di offrire si effettua discesa a mezzo divertente single track in Cademario. Si riprende passaggio nel bosco su strada sterrata caratterizzata da alternanza di brevi salite e facili discese per concludere infine l’itinerario su veloce discesa in asfalto
nazione: Italia
zona: Canton Ticino
provincia: CH
da: Lavena Ponte Tresa (Italia)
a: Lavena Ponte Tresa (Italia)
vista: dall’Alpe di Agra è possibile cogliere interessanti panorami sulla parte alta del Malcantone e sul territorio del Luganese; in particolare è possibile osservare il Monte Lema ed i Gradiccioli

ALTIMETRIA QUOTE E DISTANZA

dislivello totale salita: mt 967
quota massima:  mt 923
quota minima: (partenza/arrivo) mt 270
km totali:  40

SENSO DI MARCIA

girare in senso orario; decisamente più difficoltosa l’esecuzione del tour in senso opposto

TEMPO DI PEDALATA

di puro movimento: 3 ore e 20 minuti

SINTESI VALUTAZIONI

panorami: 6/10
difficoltà salita : 1/10
difficoltà discesa : 4/10
impegno fisico: 5/10

NOTE GENERALI (ES. NON PEDALABILITA’, DIFFICOLTA’ PARTICOLARI, NOTE VARIE, ECC.)

pendenze: max salita 14%,  max discesa 20%
tratto a mano: 15 minuti; la pedalabilità del giro “ordinario” è da considerarsi totale eccetto breve passaggio in corrispondenza dell’attraversamento di un torrente (con ponticello) nella prima parte del giro. La traccia include pero’ anche variante in zona Caslano (vicinanze Ponte Tresa) relativa a giro attorno al Monte di Caslano che, pur pedalabile quasi nella sua interezza, non puo’ essere condotto in bici (divieto comunale) e dunque occorre ca 15 minuti di bici a mano su comodo sentiero pianeggiante. La variante permette di “arrotondare” giro con piacevole diversivo/panorama ed evitare una parte di strada molto trafficata. Per eliminare la variante è sufficiente continuare dritto sulla strada principale che conduce alla dogana
salita: perlopiù su strada asfaltata con pendenze abbordabili; le pendenze più impegnative (punta del 14%) hanno luogo dopo pochi km dalla partenza su strada boschiva dal fondo compatto
discesa: non particolarmente impegnativa, richiede attenzione per alcuni passaggi veloci su sterrato
% sterrato: 60 %
ricordarsi: portare carta di identità per attraverso territorio elevetico
note: ampie possibilità di inventare alternative nelle vicinanze dell’Alpe di Agra grazie ad una serie di percorsi che tendono a ricondursi sfruttando la circolarità dell’Alpe. L’itinerario inoltre si unisce – con passaggio comune – ad altro tour nella zona – denominato “Alto Malcantone: Alpe di Torricella – Alpe di Agra” di cui è disponibile traccia GPX


Downloads ad oggi:  186

Una risposta a Giro del basso Malcantone

  1. nembo dice:

    Ciao Ragazzi,

    avevo già fatto il giro l’anno scorso, molto bello e suggestivo, non tanto per i panorami (sicuramente c’è di meglio in zona) ma per l’ambientazione e la qualità dei sentieri, single track e alpeggi…

    Rifatto questo sabato 22.07.13, con una variante a Novaggio per andare a prendere la funicolare per salire al Monte Lema (23 franchi – 18 euro) e ammirare i panorami 360 (c’ero rimasto male sabato scorso con la salita al Lema da Luino visto che era brutto) e con una discesa spettacolare di 6km per riprendere la traccia sotto…

    per chi interessa qui c’è la traccia con la variante al Lema http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/10289

    Con o senza risalita al Lema, rimane uno dei miei giri preferiti in zona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *