Album foto

Äbnimatt

Luglio 2016 - Il giro si caratterizza per l'ascesa al tranquillo alpeggio di Äbnimatt (quota 2.091) adagiato lungo le verdi pendici del Eggerhorn in prossimità di un crinale molto panoramico tra la Binntal ed il medio Goms e che offre pertanto un invidiabile panorama a 360 gradi: di fronte infatti abbiamo l'altopiano dell'Aletsch con i sovrastanti rilievi ed alcuni tra i più importanti ghiacciai circostanti, dall'altro i rilievi che delimitano la Binntal dalle località italiane dell'Alpe Devero, dell'Alpe Veglia e dell'alta Val Formazza.

Al cospetto del Cervino dal Colle di Fontana Fredda

Luglio 2013 - Percorso di grandi soddisfazioni paesaggistiche all'interno della media Valle del Cervino, in Valtournenche; nella parte centrale, di maggior interesse, si svolge lungo i sentieri e le gippabili che caratterizzano le conche di Chamois e Cheneil, piccoli e caratteristici abitati in grado di offrire scorci suggestivi sui circostanti rilievi di questo lembo di Valle d'Aosta, ove domina indiscusso il Monte Cervino. Punto massimo dell'escursione è nei pressi del Colle di Fontana Fredda ove si apre un magnifico scenario verso le Grandes Murailles ed il Cervino che appaiono in tutto lo splendore.

Al cospetto dell'Aletsch nella valle di Goms

Settembre 2012 - Partenza da fondovalle in località Morel, sino a giungere ai margini del famoso ghiacciaio dell'Aletsch, il più esteso ghiacciaio dell'Europa centrale, patrimonio dell'Unesco.

Aletsch Arena

Settembre 2014 - Strepitoso itinerario nel regno dell'Aletsch, il ghiacciaio più lungo dell'arco alpino con circa 23 km di lunghezza posizionato nel cuore del sito Unesco Jungfrau-Aletsch: uno spettacolare sentiero per buona parte ciclabile corre parallelo al ghiacciaio in posizione sovrastante regalando contemporaneamente grandiosi panorami sugli imponenti 4.000 del Vallese e dell'Oberland Bernese: Cervino, vette del Monte Rosa, gruppo del Mischabel, Weisshorn, trittico del Sempione, Aletschhorn, Mönch, Eiger. Che volete di più?

Alla scoperta della Val d'Esino

Luglio 2014 - All'interno della Val d'Esino, nel Parco Regionale della Grigna Settentrionale, l'escursione compie un giro ad anello alla scoperta di caratteristici luoghi che circondano la Conca d'Esino. La Grigna ed il Lago di Como, con i suoi due rami, offrono piacevoli spunti paesaggistici lungo un percorso caratterizzato da numerosi saliscendi che richiederà adeguata tecnica sopratutto nella fase discensiva.

Alle origini del Rodano - Grimselpass e Furkapass

Agosto 2013 - Escursione per MTB nell'alta regione del Goms (Obergoms), particolarmente suggestivo ed appagante per i "mitici" passi affrontati (Grimselpass e Furkapass) nonchè per gli strepitosi panorami offerti dal ghiaccio del Rodano e dalla vallata creata dal relativo corso d'acqua.

Alpe Cortevecchio

Agosto 2017 - Il percorso affronta, dal comune di Ornavasso in prossimità delle postazioni militari della Punta di Migiandone, una impegnativa salita nei boschi per raggiungere il Rifugio Gravellona situato presso l’Alpe Cortevecchio ai piedi del panoramico Monte Massone. Il culmine dell'ascesa sarà presso un ottimo punto panoramico nelle vicinanza dell'Alpe Rossomboldo dove tramite una lunga discesa quasi tutta in fuoristrada si ritornerà infine a valle.

Alpe Deccia

Settembre 2013 - Itinerario che si svolge negli alpeggi del versante occidentale della Valle di Devero tra Baceno e Goglio, con massima escursione altimetrica presso il tranquillo alpeggio di Deccia; in discesa dall'Alpe si percorre inoltre un tratto della "strada di scuetar"- la via degli scoiattoli - percorso che collegava Cravegna con l'Alpe Devero utilizzato per condurre gli animali nei pascoli alti durante il periodo estivo.

Alpe della Costa in Valle d'Arbedo

Ottobre 2012 - Percorso MTB che da Bellinzona aggira il Motto d'Arbino risalendo la caratteristica valle d'Arbedo per giungere all'Alpe della Costa. L'alpeggio offre sguardi panoramici sul Corno del Gesero e sulla sottostante piana di Bellinzona con ampia vista su alcuni rilievi del Canton Ticino. La discesa ha luogo dalla dorsale sud occidentale del Motto d'Arbino passando per i verdi prati di Piano Dolce.

Alpe di Carì

Giugno 2013 - Giro che si svolge in Valle Leventina, negli alpeggi posti sopra il paese di Faido con massima escursione altimetrica presso l'Alpe di Carì, tranquillo pianoro posto a quasi 2000 metri d'altezza e terrazza naturale verso la Valle Leventina, le sue circostanti vette ed i rilievi che delimitano l'inizio della Val Bedretto.

Alpe di Chiera in Val Leventina

Giugno 2014 - Giro per MTB in Alta Val Leventina con ascensione alla tranquilla e caratteristica Alpe di Chiera, quota 2.030 ca all'interno di uno scenario alpino caratterizzato da rododendri, pini mughi e piccoli laghetti naturali. Percorso prevalente su asfalto con interessante tratto finale in fuoristrada dapprima su ottima forestale ed in seguito su sentiero per la maggior parte ciclabile.

Alpe di Gesero

Settembre 2009 - Dall'abitato di Bellinzona l'itinerario risale la valle Mesoncina fino a giungere al tunnel del Gesero, attraverso il quale si apre un suggestivo scenario caratterizzato da inattesi alpeggi e verdi pascoli. Il ritorno verso Bellinzona ha luogo lungo le pendici del Motto d'Arbino.

Alpe di Mera dall'Alta Valsessera

Giugno 2013 - L'itinerario si svolge all'interno dell'Alta Valsessera, su ampie e ben tenute strade sterrate con continui saliscendi; attraverso la Bocchetta della Boscarola si giunge infine in Valsesia all'Alpe di Mera ove si manifesta in tutta la sua maestosità la catena principale del Monte Rosa; non mancheranno nel corso dell'itinerario anche impegnativi single-tracks e faticosi percorsi lungo le piste da sci.

Alpe di Neggia - Passo della Forcora

Agosto 2014 - Il giro si sviluppa attorno al Monte Gambarogno ed al Monte Paglione con importanti panorami sul Lago Maggiore e sulla catena montuosa che divide l'Alto Malcantone dalle Valle Veddasca, permettendo di unire in un sol giorno l'irresistibile attrazione del lago con il fascino di verdi vette e piccoli alpeggi dislocati tra i monti.

Alpe Gigiai

Luglio 2011 - Itinerario che si sviluppa in Alto Lario con ascesa all'Alpe gigiai, tranquillo alpeggio prospicente l'Alto Lago di Como. Il percorso si snoda prevalentemente su strade secondarie a basso traffico veicolare e strade forestali di servizio agli alpeggi.

Alpe Giumello

Settembre 2011 - Dalle rive del lago di Lecco all'Alpe giumello, sopra Dervio. Ottimi scorci sul lago, sulle Prealpi comasche e sulle montagne lecchesi (tra cui il Monte Legnone).

Alpe Pescia

Agosto 2015 - Giro tra gli alpeggi che sovrastano Masera e l'inizio della Val Vigezzo, raggiunti attraverso una salita da non sottovalutarsi per continuità di ascesa e pendenze di tutto rispetto.

Alpe Piota

Ottobre 2015 - Il percorso si caratterizza per la risalita agli alpeggi occidentali della media Val Leventina e non richiede particolare impegno fatto salvo un discreto grado di allenamento; le quote raggiunte e la tipologia di strade affrontate lo rendono inoltre particolarmente idoneo per la stagione autunnale dove, tra l'altro, i boschi mostrano una fantastica combinazione di scintillanti colori.

Alpe Sacchi

Giugno 2011 - Giro che si sviluppa tra gli alpeggi situati a margine della sponda occidentale del Lago d'Orta con culmine dell'ascesa presso l'Alpe Sacchi, punto panoramico sul Lago.

Alpe Thoules

Agosto 2017- L'escursione percorre l’ampia conca di By, in alta Valpelline, lungo uno sterrato d’alta quota con importanti panorami su alti pascoli e sulla maestosa corona di innevate vette racchiuse tra il Mont Velan, il Grand Combin ed il Mont Gelè ed ha come obiettivo finale il raggiungimento della tranquilla Alpe Thules.

Alpe Tour

Luglio 2017 - Un bellissimo itinerario nel territorio del Moncenisio, a cavallo tra Italia e Francia. Nella prima parte si percorrono antiche vie sterrate di origine militare con vista su numerose fortificazioni; nella seconda parte si lascia spazio ad un fantastico e panoramico tour dall'alta quota in direzione dell'Alpe.

Alpe Veglia

Agosto 2013 - Giro di particolare interesse naturalistico all'interno della Val Divedro. Partendo dal fondovalle e risalendo con ampio tracciato, dal fondo misto, la valle a fianco del torrente Cairasca si giunge nella conca dell'Alpe Veglia, piana contorniata da una catena di imponenti vette delle Alpi Lepontine occidentali. Risalendo ancor più su, lungo una impegnativa strada forestale, si giunge infine a Pian Du scricc, tranquillo alpeggio a quasi 2.000 mt che offre vista preferenziale sul Monte Leone.

Alpeggi del Sassariente

Ottobre 2016 - Giro nel locarnese alla scoperta dei diversi piccoli borghi, in parte ancora abitati, in parte ridotti ad alpeggi rurali, che si sono sviluppati nel corso del tempo lungo i boscosi pendii montani sovrastati dalla cima del Monte Sassariente, modesta sommità montuosa che si affaccia sul piano di Magadino e che terrà "compagnia" per lunga parte dell'itinerario. Il percorso, nonostante si svolge a quote relativamente basse, offre interessanti scorci panoramici che permettono di ripagare abbondantemente gli sforzi ed i disagi che possono essere causati da un tratto di salita a spinta lungo un sentiero di bosco e da un tratto di discesa certamente non dei più facile e scorrevoli.

Alpeggi della Colma di Mombarone

Luglio 2012 - L'itinerario parte da fondovalle e risale il versante meridionale della Colma di Mombarone, uno dei principali rilievi di questo angolo di Canavese, in direzione delle sorgenti del torrente Viona. Ottimi gli scorci offerti sulla pianura padana, sul corso della Dora Baltea e sulle porte della Valle d'Aosta.

Alpeggi e laghi nella Valle Devero

Agosto 2012 - Suggestivo e molto panoramico itinerario nella valle del Devero con maestose verdi vette e laghi alpini.

Alta valle Morobbia

Luglio 2010 - Giro che si sviluppa nella parte alta della valle Morobbia (Berllinzona-Canton Ticino) ripercorrendo le strade ed i sentieri dell'antica Via del Ferro, mezzo di di collegamento tra Bellinzona e il bacino del Verbano, con la città di Como e il bacino del Lario. Prevede l'attraversamento del Passo di Sommafiume e del Passo di San Jorio con sconfinamento in Italia (rifugio Il Giovo e rifugio San Jorio). Ottimi i panorami offerti dall'itinerario su alcuni noti rilievi delle valli di Bellinzona (in particolare il Corno del Gesero e la Cima delle Cicogne), sul Piano di Magadino e l'alto Lago Maggiore, sull'alto Lago di Como e le porte della Valtellina.

Alta Via dei Monti Liguri: Piani di Praglia - Passo del Turchino

Maggio 2017 - Il percorso parte dal comune di Masone in Valle Stura e risale, dapprima su asfalto ed in seguito su scassata forestale, ai Piani di Praglia; qui si incontra l'Alta Via dei Monti Liguri che verrà seguita sin oltre il passo del Turchino offrendo spettacolari panorami sull'appennino ligure e piemontese, con alcuni interessanti scorci sul mar Ligure.

Alto Malcantone, Alpe di Torricella - Alpe di Agra

Maggio 2012 -Itinerario nella regione dell'alto Malcantone passando per diversi Alpeggi (Alpe di Torricella ed Alpe di Agra in particolare) con vista su Lago Lugano e prealpi svizzere

Alto Vergante

Maggio 2010 - Itinerario per MTB che percorre una parte dell'Alto Vergante, territorio collinare compreso tra il Lago Maggiore, il Mottarone ed il Lago d'Orta, con sviluppo lungo le strade sterrate ed i sentieri dell'altopiano che caratterizza l'area orientale in affaccio al Lago Maggiore. Interessanti panorami e continui saliscendi su differenti tipologie di fondo.

Andermatt - Maighelspass

Agosto 2011 - Giro che si sviluppa nell'elvetico Canton Uri, con partenza dalla cittadina di Andermatt in direzione dell'Oberalppass e successiva ascesa al Maighelspass con il suo spettacolare panorama sulle circostanti montagne. Ritorno attraverso la Unteralp.

Anello del Campo dei Fiori

Maggio 2014 - Il percorso si sviluppa ad anello attorno le pendici del rilievo del Campo dei Fiori, massiccio che domina la zona collinare varesina sovrastante il Lago di Varese e l'ordinata cittadina. Perlopiù ripercorre "il Sentiero 10/310", itinerario ufficiale del Parco Regionale del Campo dei Fiori, che si snoda prevalentemente in fuoristrada e che risulta suddiviso complessivamente in 3 tratte (10a/310a Velate-Orino, 10b/310b Orino-Brinzio, 10c/310c Brinzio-Velate). Itinerario di facile percorribilità con panorami sul Lago di Varese, sul massiccio del Campo dei Fiori, sui rilievi della Valcuvia e sui caratteristici abitati di Velate, Orino, Brinzio e Rasa.

Anello Colle della Rho - Colle di Valle Stretta

Agosto 2016 - Un percorso di straordinaria caratura a cavallo tra l'Italia e la Francia in grado di soddisfare i più esigenti praticanti della mountain bike nel contesto alpino: impegnative salite ciclabili su sterrati di origine militare, fantastiche discese lungo sentieri in parte scorrevoli, in parte tecnici, ampi panorami, portage limitato, 2 valichi alpini circondati da scenari montuosi decisamente diversi l'uno dell'altro, asfalto ridotto ai minimi termini, cosa dunque si può chiedere più di così ???

Anello dei monti della Val Curone

Giugno 2012 - Giro molto panoramico all'interno della Val Curone che risale le pendici del Monte Boglelio per incrociare il percorso della antica "Via del sale" che congiunge l'Oltrepò pavese (Varzi) con Genova: lungo un percorso per buona parte in cresta con molteplici saliscendi su fondo sterrato/prativo/single track si toccheranno i principali rilievi della Val Curone (Monte Chiappo e Monte Ebro in particolare) per concludersi con discesa finale a valle

Anello del Mottarone

Giugno 2015 - Giro molto impegnativo sia per il dislivello affrontato che per i continui saliscendi, sopratutto nella seconda parte percorrendo la traccia in fuoristrada lungo la Dorsale dell'Alto Vergante: gli ottimi panorami offerti dal Mottarone e dagli alpeggi circostanti ed il senso di grandi spazi aperti delle tracce che si sviluppano lungo le sue pendici ripagano però ampiamente gli sforzi compiuti.

Anello del Parco del Serio

Maggio 2016 - Percorso ad anello all’interno del Parco Regionale del fiume Serio sfruttando la fitta rete di sentieri e strade sterrate che costeggiando il fiume. Si parte dal Parco dell'Oasi Verde di Seriate spingendosi fino all'altezza del paese di Mozzanica nella bassa bergamasca.

Anello del vallone di Vertosan

Agosto 2015 - Itinerario di buon pregio all'interno di un territorio non particolarmente conosciuto in rete per la pratica della mountain bike ma che riserva ampie soddisfazioni per quanto riguarda la bellezza del contesto paesaggistico e la semplicità delle tracce percorse con un tocco finale di divertimento aggiuntivo costituito da un bellissima discesa in single-track nel bosco.

Anello della Becca France

Luglio 2017 - Un itinerario per mountain bike non particolarmente impegnativo tra gli alpeggi situati nella parte centrale della Val d'Aosta che sfrutta in salita le molteplici poderali a servizio degli stessi per compiere un ampio anello intorno ad un modesto rilievo locale chiamato Becca France. Gli ampi panorami offerti nonché la lunga e divertente discesa su filante sentiero fanno sì che l'itinerario risulti alla fine decisamente piacevole e meritevole di interesse.

Anello della dorsale italo-svizzera tra Generoso e Bisbino

Agosto 2017 - L'itinerario risale la dorsale dei Dossi del Monte Generoso e va a riprendere un tratto dell'Alta Via dei Monti Lariani transitando per molteplici Rifugi, ciascuno dei quali è l'occasione per volgere lo sguardo su interessanti ed ampi panorami.

Anello della Valsesia, Monte Briasco - Monte Avigno

Ottobre 2012 - Itinerario all'interno della Valsesia, nel territorio boschivo racchiuso tra Borgosesia, il Monte Briasco ed il Monte Avigno, con panorami su prealpi piemontesi, rilievi della Valsesia, sulla catena del Monte Rosa e sul Lago d'Orta.

Ascona, Rasa - Centovalli

Luglio 2012 - Percorso che dalle sponde del Lago maggiore conduce al caratteristico abitato di Rasa, piccolo borgo raggiungibile esclusivamente a piedi/bici oppure con la funivia che risale dalla Centovalli. L'itinerario ha inizio dalla periferia della città di Ascona in prossimità della foce con il Lago Maggiore ed offre ottimi panorami sull'alto Lago (Isole di Brissago), sul Piano di Magadino e sulla caratteristica Centovalli.

Belalp, balcone delle meraviglie alpine

Settembre 2013 - Itinerario che si sviluppa sugli alpeggi superiori alla città di Briga, contorniati dal fantastico ghiacciaio dell'Aletsch nella sua parte terminale e dai numerosi "4000" del Vallese che sono visibili dai diversi punti panoramici durante l'escursione.

Brig-Rosswald, sulle tracce della simplonrace

Settembre 2012 - Giro all'interno del comprensorio di Briga con ascesa alla località di Rosswald; il percorso si snoda per buona parte lungo il tracciato di Marathon denominato Simplonrace.

Cervinia - Cime Bianche

Settembre 2014 - Impegnativo percorso nell'alta valle del Cervino con grandiosi panorami sugli imponenti 4.000 della vallata ed i relativi ghiacciai, sfruttando le ripide piste di servizio agli impianti. L'itinerario si spinge fin oltre il Colle Superiore delle Cime Bianche raggiungendo, in un paesaggio quasi lunare, i 3.100 metri ai margini del Ghiacciaio di Ventina (in inverno si trasforma in una delle più famose piste di sci del Matterhorn Ski Paradise).

Cima Ciantiplagna

Agosto 2016 - Percorso ideale per MTB molto bello e panoramico a cavallo tra la Val Chisone e la Val di Susa compiuto attraverso ottime strade militari di collegamento alle fortificazioni insediate nel territorio e che ha il suo punto di massima ascesa in prossimità della Cima Ciantiplagna toccando quasi quota 2.800 metri. L'ascesa alla Ciantiplagna può essere compiuta con diversi itinerari, sia risalendo dalla Val Chisone che dalla Val di Susa.

Cima di Medeglia

Maggio 2016 - L'escursione si sviluppa nell'area del Ceneri e culmina con l'ascesa alla sommità della Cima di Medeglia, modesto rilievo sovrastante il Piano di Magadino, che tuttavia è in grado di offrire un'ottima vista panoramica a 360 gradi sulle prealpi ticinesi, sulle Prealpi varesine e sulla parte terminale del Lago Maggiore.

Cima di Morissolo

Ottobre 2016 - L'itinerario ripercorre in salita la Valle Intrasca e termina l'ascesa in prossimità delle fortificazioni militari della Linea Cadorna del Monte Morissolo. Salvo qualche passaggio ostico in fuoristrada nel corso sia della discesa che della salita, nel complesso non risulta particolarmente impegnativo dal punto di vista tecnico e consente di guadagnare ottimi panorami sulla catena del Monte Zeda e sul sottostante Lago Maggiore. Purtroppo l'itinerario è stato compiuto in una giornata autunnale con molta foschia in quota ed è pertanto priva di adeguato servizio fotografico che ne testimonierebbe l'indubbia qualità dei panorami sull'alto Lago ed i circostanti rilievi prealpini.

Colle del Moncenisio - Colle di Sollieries

Ottobre 2012 - Ottimo itinerario quasi interamente in territorio francese; si sviluppa nella zona circostante il colle del Moncenisio prevalentemente su panoramiche strade bianche dall'ottimo fondo e dalle pendenze mai impegnative offrendo panoramici scorci sulle vallate attigue e su alcuni dei principali rilievi che caratterizzano l'alte Valle Maurienne. Massima ascesa in corrispondenza del Colle di Sollieres.

Colle Palasina

Agosto 2011 - Da Brusson si risale il vallone di Palasinaz fino a giungere al rifugio Arp; al termine di un traverso, segue una impegnativa salita, spesso a spinta, sino al Colle da cui è possibile ammirare un importante panorama sulla catena del Monte Rosa. Il ritorno ha luogo con discesa nel vallone di Mascognaz.

Colline del Monferrato

Aprile 2012 - Itinerario in MTB che attraverso una serie ripetuta di scollinamenti permette di compiere un interessante e piacevole giro all’interno di una parte del “Monferrato” tra verdi colline, vigneti e strade bianche.

Colma di Craveggia - Alpe Blitz

Aprile 2017 - Il giro si sviluppa all'interno della parte centrale della Valle Vigezzo con un percorso piuttosto impegnativo e tecnico che porta a toccare diversi alpeggi sovrastanti l'abitato di Malesco. Durante lo svolgimento dell'itinerario si avrà modo di percorrere anche un tratto della ciclabile di valle.

Corona dei Pinci

Giugno 2017 - Un bel itinerario nel territorio dell'Alto Lago Maggiore attraversando i rilievi che si affacciano sulla sponda occidentale svizzera tra Ascona e Brissago con meta principale costituita dalla sommità della Corona dei Pinci (mt. 1.294) dalla quale si ottiene un'ottima vista a 360 gradi sul Locarnese, sui monti del Gambarogno e sulla retrostante valle Maggia, oltre che un ampio panorama sulla parte italiana del Lago Maggiore.

Domobianca

Giugno 2014 - Giro che tocca i diversi alpeggi posti sopra Domodossola lungo le pendici del Monte Moncucco arrivando ai piedi della vetta presso l'Alpe Casalavera: il gruppo di alpeggi in questione durante il periodo invernale è meta di sciatori e costituisce la stazione sciistica così denominata. Si caratterizza per tratti di impegnativa salita, in parte su asfalto ed in parte su sterrato (gippabile); il panorama dall'Alpe Casalavera ripaga però la fatica.

Fort de Lenlon, Fort de Olive e Col Du Granon

Agosto 2013 - Giro MTB di eccezionale livello nell'area del Monginevro, precisamente nel territorio tra la Val Clarée, la Val Guisane ed il Briançonnais con collegamento attraverso il Col du Granon. L'itinerario consente di raggiungere 2 delle numerose fortificazioni militari della zona, precisamente il Fort Lenlon ed il Fort Olive, con panorami variegati e maestosi sui circostanti rilievi e può considerarsi un tour di fatto a "km zero" di asfalto: tanto sterrato perfetto, single-tracks "tirati a biliardo" e soli 2,5 Km di inevitabile "catrame".

Forte Jafferau

Agosto 2014 - Giro strepitoso in alta Val di Susa per qualità del fondo percorso, per gli ottimi panorami offerti e per l'assenza di particolari difficoltà tecniche nella percorrenza, svolgendosi per buona parte lungo la strada militare nr. 79 creata alla fine dell'800 per collegare i forti in costruzione all'interno della conca di Bardonecchia in difesa dagli attacchi francesi. La salita raggiunge il suo culmine presso il forte Jafferau, quota 2.817, posto sulla sommità dell'omonimo monte da cui si ottiene una vista panoramica a 360 gradi che abbraccia addirittura il Monviso e le cime innevate del Massiccio francese degli Ecrins.

Galmihornhütte

Novembre 2015 - Giro molto panoramico sull'Alto Goms con grande scenario, nelle giornate terse, sui "giganti Vallesani". Non implica grandi difficoltà svolgendosi prevalentemente su ottime strade bianche e soprattutto permette di appezzare il contrasto fra i vasti prati del Goms ed i circostanti rilievi. Rientra tra gli itinerari ufficiali della proposizione turistica del Vallese e la versione qui proposta ne costituisce una variante per aggiungere un maggior chilometraggio al percorso.

Gebidumpass

Luglio 2014 - Straordinario tour nel cantone svizzero del Vallese tra la Vispertal e la Nanztal al cospetto di imponenti 4.000. Impegnativo dal punto di vista fisico per gli oltre 20 km di salita posizionati a metà percorso a cui fa seguito una bella discesa a fondovalle per oltre 18 km quasi interamente in fuoristrada, non richiedendo però particolari abilità tecniche nella salita e nella successiva discesa.

Giro attorno a Asti

Agosto 2010 - Il percorso ha inizio dalla periferia a sud di Asti ed affronta alcuni classici percorsi dell'astigiano, in particolare un tratto di una granfondo locale. Si caratterizza per un continuo saliscendi, tra boschi, prati e vigne.

Giro degli alpeggi in Alta Val d'Ayas

Giugno 2012 - Straordinario itinerario che si svolge nella parte superiore della Val d'Ayas al cospetto delle imponenti cime che contribuiscono a formare la catena del Monte Rosa. Prevalentemente lungo strade bianche con pendenze anche particolarmente significative, si toccano molteplici alpeggi e laghi alpini giungendo alla quota massima dei 2.376 mt.

Giro del basso Malcantone

Settembre 2011 - Escursione attraverso il territorio elvetico del basso Malcantone, regione caratterizzata da colline erbose e boschi di castagno; la prima parte si svolge ai margini delle pendici del Monte Lema, mentre la seconda interessa la caratteristica Alpe di Agra ed il territorio circostante.

Giro del Monte Boglia - Monte Bre, Alpe Bolla, Alpe Boglia

Maggio 2013 - L'escursione aggira la vetta del Monte Boglia, soleggiato rilievo situato sopra la città di Lugano e conduce ai caratteristici alpeggi dell'Alpe Bolla e dell'Alpe di Boglia, con discesa finale in fuoristrada in territorio italiano lungo l'impervia Valsolda. Si caratterizza per una tappa intermedia alla panoramica vetta del Monte Brè da cui è possibile ottenere una ampia vista sulla città di Lugano, l'omonimo lago ed i circostanti rilievi alpini e prealpini.

Giro della Val Gandino

Ottobre 2015 - Giro alla scoperta della Val Gandino, caratteristica appendice della Val Seriana, attraverso un itinerario circolare che permette di apprezzarne compiutamente i rilievi e gli alpeggi che la caratterizzano e con possibilità di scorci, nella seconda parte, sull'attiguo Lago di Endine e sul più distante Lago di Iseo. Punto massimo di ascesa è nei pressi del Rifugio Parafulmine dove a seguire occorrerà cimentarsi con discesa su sentiero a tratti tecnico ed in generale piuttosto impegnativo.

Gornergrat, Valle di Zermatt

Agosto 2012 - Lungo la valle di Zermatt attraverso lo spettacolare sentiero denominato "Europaweg" con vista sul Cervino. Ascesa finale con trenino elvetico fino ai 3.100 metri della stazione del Gornergrat ove si apre imponente panorama sulla catena del Monte Rosa.

Granfondo dei longobardi

Settembre 2011 - Giro che si snoda lungo uno dei possibili itinerari della Granfondo, seguendo per la maggior parte i cartelli segnaletici permanenti ed incrociando più volte la storica Ferrovia della Valmorea.

Granfondo Serra di Ivrea

Agosto 2012 - Lungo uno dei molteplici percorsi su single track e strade bianche offerti dal collinare rilievo morenico denominato "Serra di Ivrea".

Hohtenn-Brig lungo la rampa sud del Loetschberg

Ottobre 2017 - Dalla stazione ferroviaria di Hohtenn seguendo l'alta via lungo la rampa sud della ferrovia del Lötschenberg secondo un caratteristico percorso che si snoda prevalentemente in single-trail attraversando profonde gole, con stretti ed a volte esposti passaggi che richiedono prudenzialmente brevi passaggi a mano; un successivo bellissimo trail lungo i suonen della valle di Baltschied ed un tormentato tratto finale in salita costituiscono gli ingredienti di questo bell'itinerario nel cantone svizzero del vallese.

In Val di Carassino ai piedi dell'Adula

Ottobre 2013 - Escursione di buon pregio paesaggistico all'interno della Val di Blenio con tranquilla traversata della caratteristica Val di Carassino sino a giungere ai piedi del Monte Adula (Rheinwadhorn), la vetta più alta del Canton Ticino con i suoi 3.402 mt. Dalla Capanna Adula CAS seguirà poi una impegnativa discesa a valle prevalentemente su sentiero molto sconnesso e con una serie infinita di strette curve.

La Conca verde del Lago Maggiore

Agosto 2012 - Giro nel caratteristico entroterra collinare di Cannero-Cannobio, denominato "La Conca Verde", con splendidi panorami del Lago Maggiore.

La Thuile, Colle Belvedere

Luglio 2015 - Giro spettacolare all'interno del vallone di La Thuile al cospetto degli imponenti ghiacciai del Rutor e della catena del Monte Bianco con massima escursione altimetrica nei pressi del Colle Belvedere, ottimo punto panoramico sulla catena alpina e sul sottostante Passo del Piccolo San Bernardo che verrà toccato nel corso dell'itinerario durante la discesa.

La Thuile, Val Chavanne - Val Veny

Luglio 2011 - Ottimo itinerario all'interno della Val Chavanne con risalita del vallone fino ad arrivare al colle con vista sul massiccio del Monte Bianco. Discesa impegnativa nella Val Veny per ritornare al luogo di partenza passando dalla cittadina di Courmayeur.

La Via dei Saraceni

Giugno 2015 - L'escursione ripercorre l'omonima gara per MTB modificata per aggiungere ca. 100 mt ulteriori di dislivello, scendendo dal Colle di Costa Piana a Pian della Rocca lungo una traccia sterrata alternativa che mantiene inalterato il chilometraggio del percorso aggiungendo un tocco di divertimento in più in virtù di una discesa in fuoristrada abbastanza impegnativa (completamente pedalabile con minima attenzione richiesta dalla discesa).

Laghi di Champlong

Settembre 2015 - L'itinerario si sviluppa in Valtournenche con ascesa agli alpeggi sviluppati nel territorio orientale della media valle delimitato dalle pendici del Monte Tantanè, del Monte Zerbion e della conca di Chamois. Il percorso si caratterizza per fondo prevalentemente sterrato da affrontare anche con salite rese impegnative per pendenze superiori al 18-19%, fortunatamente per brevi tratti, intervallate da percorrenze più abbordabili: evidente però che in assenza di "buona gamba" si rischia di spingere la bici per diversi passaggi. L'incontaminato ambiente alpino ed i panorami sul Cervino e gli attigui rilievi offerti dall'escursione ripagano però ampiamente gli sforzi richiesti.

Lago del Naret

Agosto 2017 - Si tratta di un bel itinerario che si sviluppa in Alta Val Maggia (Valle del Sambuco) risalendo nel territorio dei Laghi alpini in prossimità del Pizzo del Naret; natura selvaggia e grandi contrasti cromatici dominano la scena.

Lago di Cignana

Settembre 2014 - Il percorso si sviluppa nella parte occidentale dell'alta valle del Cervino toccando i molteplici alpeggi posizionati a monte dell'abitato valdostano di Torgnon sino a giungere al grande bacino artificiale del Lago di Cignana ed ancor più su alla Finestra di Cignana per la discesa finale in Valtournenche. A fronte di ridotte difficoltà dal punto di vista tecnico, svolgendosi prevalentemente su facili sterrati, il giro ricambia con ottimi panorami sulle grandiose vette della vallata ed i loro perenni ghiacciai.

Lago d'Orta sponda occidentale

Maggio 2012 - Il percorso si sviluppa lungo la dorsale occidentale del Lago d'Orta con caratteristiche tipiche di una granfondo.

Lago Tremorgio

Maggio 2017 - Un percorso che porta a scoprire il caratteristico lago alpino incastonato tra i rilievi dell'alta Val Leventina, raggiungibile anche dagli escursionisti tramite sentiero o telecabina. La metà tuttavia dovrà essere ben guadagnata in quanto a dispetto del chilometraggio contenuto e del dislivello non elevato, si dovrà percorrere in salita un ripido tratto di sentiero con conduzione inevitabilmente a spalla della bici.

Le antiche vie del Sempione: Furggupass, Simplonpass e Stockalperweg

Settembre 2013 - All'interno della straordinaria regione del Passo del Sempione, antica via di comunicazione e rotta commerciale sin dai tempi dei Romani, l'itinerario ripercorre, in salita, parte della strada carrozzabile di epoca napoleonica, mentre la discesa avviene attraverso il fantastico Stockalperweg, sentiero del XVII secolo sviluppato/ristrutturato ad opera del commerciante Von Stockalper; l'ascesa al Passo del Sempione è inoltre preceduta dall'escursione nella Zwischenbergtal risalendo sino al Furggupass con successiva ridiscesa nella valle del Sempione attraverso un impegnativo trail.

Le montagne fortificate: Monte Orsa e Monte Pravello

Aprile 2015 - Breve itinerario alla scoperta di un territorio caratterizzato dai resti delle fortificazioni militari della "Linea Cadorna" con salita ai due principali rilievi della zona, il Monte Orsa ed il Monte Pravello. Il Percorso alterna tratti su sentiero, tratti su forestali e tratti lungo le militari della Linea Cadorna compiendo un anello a cavallo tra il territorio italiano e quello elvetico.

Locarno, Alpe Cardada e Monte Cimetta

Settembre 2012 - Dalla città di Locarno si risale al sovrastante alpeggio, e con ultimo tratto di ascesa fino alla sommità della Cimetta, dalla quale (quasi 1.700 mt) si gode di ottimi panorami su alto Lago Maggiore e prealpi.

Lötschental

Luglio 2016 - Il tour ripercorre la Lötschental praticamente nella sua interezza con sviluppo all'andata in quota lungo l'Alta Via della Lötschental e successivo ritorno per il fondovalle sfruttando le numerose tracce sterrate presenti. Da segnalare che durante la percorrenza è sempre presente la vetta perennemente innevata del Bietschhorn, gigante vallesano che domina il panorama della valle con i suoi 3.934 metri.

Leukerbad TorrentTrail

Settembre 2016 - Un superbo giro di alta quota nella regione di Torrent: eccezionali panorami sulla gran parte dei "giganti vallesani" e sulla valle del Rodano, un perfetto single-track per la maggior parte superiore ai 2.000 metri di altitudine, ed alcune salite da non sottovalutare; tutto questo è quello che offre lo spettacolare ed impegnativo tour nell'area del famoso centro termale di Leukerbad.

Lugano, Monte Arbostora

Luglio 2012 - Escursione che si svolge nei dintorni della città di Lugano con risalita lungo il complesso collinare del monte San Salvatore / Monte Arbostora, offrendo scorci caratteristici del sottostante lago.

Madonna del Cotolivier - Lago Deserts

Giugno 2017 - Un bel itinerario in Alta val di Susa che porta a scoprire uno scenario dall'apparenza dolomitica caratterizzato da verdi prati sovrastati da immensi ghiaioni che si formano dall'erosione di montagne caratterizzate da innumerevoli guglie; escludendo il veloce tratto di rientro su asfalto per nulla di interesse, per la maggior parte del tempo si percorrono ottimi sentieri e strade di montagna con panorami eccezionali.

Monginevro, tour dello Janus

Settembre 2014 - L'itinerario si sviluppa lungo le vecchie strade militari che collegavano le diverse fortificazioni della linea militare francese eretta tra la fine dell'800 ed i primi del'900, a difesa delle truppe italiane, compiendo un anello allargato attorno al Monte Janus con ascesa all'antecima della panoramica vetta dove sono presenti i resti di una caserma e postazioni di combattimento. Il giro offre ampi panorami ed interessanti spunti di storia militare senza difficoltà tecniche di percorrenza e non richiede eccessivo impegno, eccezion fatta per la salita al Fort Janus di meritevole menzione seppur breve.

Monte Bar - San Lucio - Val Colla

Agosto 2011 - Si tratta di un itinerario molto panoramico che ripercorre interamente entrambi i versanti della Val Colla (Canton Ticino), dapprima risalendo il Monte Bar, poi in direzione San Lucio ed infine con ritorno dal versante opposto, lambendo le pendici dei Denti della Vecchia. Il percorso si svolge su strade secondarie a bassa percorrenza, strade forestali chiuse al traffico e ottimi single-tracks, in parte ripercorrendo l’itinerario ufficiale svizzero per MTB nr. 66.

Monte Bisbino

Giugno 2010 - Giro che risale per la Val di Muggio lambendo le pendici del Monte Generoso con ingresso nella valle d'Intelvi. Percorrendo in parte la Linea Cadorna si raggiunge la vetta del Monte Bisbino.

Monte Breithorn

Agosto 2015 - La regione del Goms, qui, offre un itinerario impegnativo ma di gran pregio per la bellezza dei panorami offerti e per la qualità del percorso affrontato: i lunghi traversi intervallati da una numerosa serie di tornanti (ben 15) che caratterizzano la salita al Colle del Breithorn costituiscono il pezzo forte di giornata oltre che il dazio da pagare per la bellissima salita finale alla vetta tra i verdi pascoli circondanti da uno straordinario scenario alpino a 360 gradi.

Monte Cornizzolo

Marzo 2012 - Il percorso parte dal Lago del Segrino, nel comasco, e risale ai Monte Cornizzolo e Monte Rai con ottimi scorci panoramici sulla Brianza e sui Corni di Canzo. Ritorno al lago attraverso sentieri e forestali.

Monte Galbiga, di Tremezzo e Crocione da Pigra

Aprile 2012 - Splendido itinerario, molto panoramico, che tocca alcuni rilievi della dorsale occidentale che delimita il Lago di Como, risalendo dalle Valle di Intelvi e ritornando, lungo le pendici del Monte Crocione, a livello del Lago.

Monte Gazzirola

Luglio 2010 - L'itinerario si sviluppa con partenza dalla Val Colla, nell'alto Luganese poco sopra l'abitato di Tesserete, salendo sino a San Lucio; da qui l'ascesa alla vetta del Gazzirola toccando il rifugio Garzirola. In considerazione della sua elevazione, oltre 2.100 mt, il panorama abbraccia l'alto Luganese, buona parte del Canton Ticino nonchè le prealpi comasche e lecchesi.

Monte Generoso

Giugno 2012 - Giro che ripercorre una parte del percorso della "Monte Generoso Bike Marathon" salendo fino alla vetta e ridiscendendo in Italia verso la Valle di Intelvi, con ritorno finale in territorio elvetico. L'itinerario è molto panoramico, in particolare la vetta del Monte Generoso, facilmente raggiungibile a piedi, offre un 360° sulle Alpi, Prealpi e pianura lombarda. Ottimi panorami anche sui rilievi comaschi nel corso del tour.

Monte Gradiccioli

Luglio 2014 - Escursione nell'Alto Malcantone con ascesa alla panoramica vetta del Monte Gradiccioli ripercorrendo una parte dei classici percorsi MTB del Tamaro e della Traversata escursionistica Tamaro-Lema.

Monte Legnoncino

Novembre 2015 - L'escursione permette di partire in prossimità del centro di Colico e salire sino alla vetta del sovrastante Monte Legnoncino sfruttando le piste sterrate ed i tratti di asfalto che si sviluppano lungo le sue pendici. Dalla sommità si può godere di ottimo ed esteso panorama a 360 gradi anche se la visione dovrà essere guadagnata con una lunga salita ed un dislivello di ragguardevole livello.

Monte Lema

Ottobre 2011 - Itinerario che conduce ad una delle vette più panoramiche tra le prealpi varesotte e ticinesi. Partendo dalla sponda del Lago Maggiore (Luino), una lunga salita quasi interamente pedalabile conduce fino alla vetta; la discesa avviene in territorio elvetico.

Monte Martica

Agosto 2014 - Giro classico degli amanti della MTB all'interno del Parco del Campo dei Fiori in quanto permette di cimentarsi in salita su fondo di alta montagna senza la richiesta di particolare impegno e difficoltà. Salita al Martica lungo la vecchia strada militare della Ex Linea Cadorna e ritorno alle porte di Varese attraverso i molteplici sentieri/forestali presenti - e ben segnalati - all'interno del Parco.

Monte Mottarone - Discesa Tre Alberi

Maggio 2016 - L'itinerario compie un anello all'interno del territorio montuoso delimitato tra il Lago Maggiore ed il Lago d'Orta raggiungendo il punto massimo di ascesa presso la panoramica vetta del Monte Mottarone. Rispetto ad altri giri qui proposti, il giro affronta l'impegnativa discesa lungo il versante occidentale, caratterizzato da un ambiento molto caratteristico dal punto di vista del paesaggio e delle vedute panoramiche che sicuramente alla fine giustificheranno abbondantemente le difficoltà incontrate durante la discesa, peraltro con tratti a mano non eccessivamente lunghi e fastidiosi.

Monte Mottarone, Stresa-Arona

Giugno 2012- Percorso che si svolge nel territorio montuoso compreso tra le province di Novara e Verbania con partenza dalla nota località turistica di Stresa: l'itinerario conduce sulla vetta del sovrastante rilievo montuoso denominato Mottarone da cui si può godere di una vista a 360 gradi, dalle Alpi Marittime al Monte Rosa, con la Pianura Padana ed i "sette laghi". Il percorso si sviluppa successivamente nell'area dell'Alto Vergante concludendosi in altra nota località turistica, Arona.

Monte Nudo e Monte San Martino

Maggio 2013 - Itinerario per MTB che si sviluppa nel territorio della Valcuvia con ottimi panorami sui laghi del Varesotto e sulle prealpi circostanti; per mezzo di salite prevalentemente su asfalto si aggireranno due principali rilievi della zona, il Monte Nudo ed il Monte San Martino ripercorrendo in alcuni tratti vecchie strade militari in uso lungo la "Linea Cadorna". Itinerario piuttosto impegnativo dal punto di vista fisico (tre salite complessive) ma che fornirà panoramici scorci appaganti.

Monte Paglione

Luglio 2010 - L'escursione parte dalle sponde del Lago Maggiore, in Maccagno, e conduce agli oltre 1500 metri del Monte Paglione, via Passo della Forcora. Dal "panettone" erboso della vetta si gode di magnifico panorama sul Lago Maggiore, l'alto Ticino e le Alpi italiane e svizzere. Tour completo caratterizzato da asfalto, strade bianche e single-tracks.

Monte Piambello - Sasso paradiso

Aprile 2011 - Il giro conduce alla cima del Monte Piambello ed alla località Sasso Paradiso, due punti panoramici sulla Valceresio, sul basso Varesotto e sulle prealpi svizzere. Il tour fornisce l’occasione di imbattersi in vari resti di fortificazioni militari risalenti al periodo della 1° guerra mondiale (linea Cadorna).

Monte Pian Nave

Giugno 2013 - Itinerario MTB che si sviluppa all'interno della Valtravaglia, attorno al rilievo del Monte Pian Nave. Seguendo in parte i vecchi percorsi della vecchia Linea Cadorna e le strade sterrate locali note come "Stra di Caver", il percorso conduce nei pressi della sommità del modesto (mt. 1050 ca) rilievo locale, offrendo saltuari scorci sul sottostante Lago Maggiore e le circostanti Prealpi luinesi e ticinesi.

Monte San Genesio

Marzo 2012 - Percorso MTB con tratti da free-ride che transita dalla colma del Monte San Genesio e si caratterizza per interessanti discese nel bosco, mai pericolose, intervallate da brevi salite su strada asfaltata/single track; buoni panorami sulle prealpi lecchesi.

Monte Sette Termini - Monte La Nave

Maggio 2014 - Itinerario tra la val Travaglia e la val Marchirolo all'interno dei boschi del Monte Sette Termini (detto anche Bedeloni) e del Monte La Nave offrendo ottimi panorami sul Verbano, sull'arco alpino e sul Ceresio. Nel corso dell'escursione saranno toccate le sommità dei 2 rilievi varesini con percorrenza di asfalto, strade militari, sentieri e mulattiere: un itinerario per tutti i gusti in sintesi.

Monte Tamaro

Agosto 2013 - Itinerario classico nel territorio del Ceneri, impegnativo per la tipologia di salita affrontata e la tecnica richiesta nel primo tratto di discesa. Le fatiche però risultano appagate dai panorami osservati nel corso dell'itinerario e dalla vista a 360 gradi offerta dalla vetta del Monte Tamaro. L'itinerario si presta a molteplici varianti, sia in salita (disponibili 2 tratte in cabinovia) che in discesa, in modo da incontrare le possibilità/capacità di ogni biker.

Monte Todun

Maggio 2015 - La vetta del Monte Todun si presta ad una panoramica escursione MTB nel Verbano e dovrà essere guadagnata superando alcuni impegnativi strappi in salita ma in cambio offrirà una formidabile vista su Lago Maggiore, Monte Rosa, Trittico del Sempione e Gruppo del Mischabel.

Monte Zeda

Agosto 2014 - Il percorso si sviluppa nell'alto Verbano entrando nel Parco Nazionale della Val Grande con la salita finale (a piedi) alla vetta del Monte Zeda che per posizionamento geografico, con i suoi 2.156 metri, risulta una tra le vette più panoramiche del territorio dato che in giornate limpide lassù si apre una spettacolare vista sull'arco alpino e prealpino con i sottostanti laghi a fare da scenografico contorno. Difficoltà tecniche di medio livello e tanto sterrato con panorami difficilmente dimenticabili!

Monti della Luna

Luglio 2017 - Il giro si concretizza in una bella escursione all'interno del territorio montuoso nel cuore dell'Alta Val di Susa denominato "Monti della Luna", paradiso degli amanti dello sport sia invernale che estivo e gravitante attorno alle località di Claviere e Cesana Torinese; le possibilità di percorrere in mtb il territorio sono molteplici in virtù della fitta e ben tenuta rete di sentieri e strade bianche che sono state realizzate, pertanto quanto proposto costituisce uno spunto per diverse varianti

Moosalp, al cospetto dei 4.000

Settembre 2015 - L'escursione si caratterizza per gli strepitosi panorami offerti dalla visione di buona parte dei più famosi 4.000 vallesani: Mosalp infatti, località sciistica invernale, si adagia su una strepitosa terrazza panoramica di fronte al gruppo del Mischabel e per raggiungerla non è richiesto, come spesso accade in questi casi, uno sforzo fisico particolarmente di rilievo ne tratti impegnativi di salita, configurandosi così un itinerario alla portata di chiunque abbia un discreto allenamento nelle gambe. A completare lo straordinario scenario alpino, nel corso della percorrenza, lo sguardo volge su Weisshorn/Bishorn, gruppo del Monte Rosa (Breithorn, Castor, Pollux), "Trittico del Sempione".

Nara - Pùscett

Agosto 2010 - Itinerario per MTB all'interno della Valle di Blenio che risale agli Alpeggi di Nara con discesa in fuoristrada verso Pùscett. Offre caratteristici panorami sull'Alpe, la valle di Blenio, l'Adua ed il suo ghiacciaio.

Nel Parco delle Capanne di Marcarolo: Monte Pracaban e Laghi del Gorzente

Maggio 2013 - L'itinerario si svolge all'interno del Parco delle Capanne di Marcarolo, al confine tra Piemonte e Liguria percorrendo ottime strade bianche e sentieri in genere agevoli, eccezion fatta per la parte centrale - opzionale - dell'itinerario. Tour particolarmente panoramico: la vetta del Monte Pracaban consente infatti allo sguardo di abbracciare contemporaneamente il mare ligure, buona parte dell'arco alpino occidentale ed una vasta parte della sottostante pianura alessandrina; molto bello anche il panorama offerto dai diversi scenari all'interno del Parco e dalla selvaggia valle del Gorzente con il caratteristico Lago Bruno.

Nel Parco del Monte Fenera

Agosto 2013 - Percorso MTB a bassa quota nella zona del Parco Naturale del Monte Fenera, area protetta della bassa Valsesia. Il territorio si caratterizza per molteplici sentieri e strade forestali, offrendo pertanto differenti varianti agli amanti della mountain bike. Offre interessanti scorci su lago d'Orta, Mottarone, rilievi dell'alto lago Maggiore, Monte Fenera, bassa Valsesia e pianura del vercellese.

Nel Parco delle Cinque vette

Maggio 2014 - Il Percorso si svolge all'interno del Parco delle Cinque vette, lembo di territorio del varesotto racchiuso tra il Poncione di Ganna, il Monte Val de' Corni, il Monte Piambello, il Monte Marzio ed il Monte Derta. Ricalca per buona parte parte i percorsi su cui si svolge (con diverse varianti di anno in anno) la Granfondo "Tre Valli Varesine Off Road", manifestazione nata dalla organizzazione congiunta tra la s.c. Alfredo Binda e l'a.s.d. Valceresio Bike.

Nella Riserva naturale del Sacro Monte della S.S. Trinità di Ghiffa

Maggio 2015 - Il giro si sviluppa prevalentemente all'interno (e nell'intorno) della Riserva naturale del Sacro Monte della Santissima Trinità di Ghiffa, collocata lungo le pendici del Monte Cargiago ed offre una interessante terrazza panoramica sul medio Lago Maggiore. Il Monte Cargiago infatti, collocato sopra il turistico abitato di Ghiffa, si caratterizza per una fitta rete di sentieri e strade forestali permettendo dunque discrete escursioni anche nel periodo dell'inizio di primavera o del tardo autunno grazie alla ridotta quota ed alla possibilità di ritagliarsi itinerari ad anello di ridotte percorrenze chilometriche: l'itinerario qui proposto pertanto è solo una delle molteplici alternative che possono essere compiute all'interno della Riserva.

Nella savana del biellese, la baraggia di Candelo e Benna

Aprile 2013 - Giro che si snoda quasi totalmente lungo sentieri e strade sterrate, attraverso i boschi e le praterie erbose che caratterizzano la baraggia di Candelo e di Benna; tale territorio è comunemente noto come la "Savana del Biellese" dato che l'ampio pianoro centrale, posto in posizione rialzata rispetto al paese di Candelo, ricorda a tutti gli effetti l'Africa comunemente rappresentata nei documentari.

Nelle terre dell'Erbaluce

Aprile 2012 - Itinerario MTB che si sviluppa nella zona viticola dell'Erbaluce, terra in cui ha luogo, tra l'altro, l'omonima granfondo ed alterna passaggi nei campi coltivati, continui saliscendi, passaggi in single track ed attraversamenti di aree destinate alla viticoltura.

Omegna - Alpe Camasca - Alpe Sacchi

Maggio 2015 - Un percorso di buon livello paesaggistico e con media difficoltà tra gli alpeggi posizionati lungo i rilievi presenti nel territorio occidentale sovrastante l'abitato di Omegna, sfruttando una valida rete escursionistica su forestali e sentieri ben segnalati dalla locale sezione Cai.

Passo del Lucomagno

Agosto 2013 - Giro per MTB in alta Valle di Blenio, risalendo la valle di Santa Maria per giungere al passo del Lucomagno. Si svolge all'interno di uno scenario paesaggistico particolarmente suggestivo grazie all'ampia vallata contorniata da verdi/rocciose vette, con caratteristici pascoli nel fondovalle solcato dal torrente Brenno. Molteplici le tipologie di fondo affrontate: forestali, strade bianche, single-tracks, asfalto; a complemento vari cambi di pendenza, salite e discese che richiedono una certa abilità, malizia e tecnica.

Passo del Monscera

Ottobre 2015 - Itinerario in Val Bognanco decisamente impegnativo per la lunga salita che da fondovalle sale al Passo del Monscera, antica via di comunicazione tra l'Italia e la Svizzera utilizzata per evitare l'angusto attraversamento delle "Gole di Gondo" prima che fosse aperta la Stockalperweg. La difficoltà è resa più severa sia dalle pendenze importanti che occorre affrontare negli ultimi chilometri, sia dallo sviluppo complessivo dell'anello.

Passo della Mulattiera

Luglio 2015 - Giro di ampia soddisfazione paesaggistica che si sviluppa in alta Val di Susa nel territorio di confine con la Francia con massima escursione di giornata in corrispondenza del Passo della Mulattiera, teatro di presidio militare ai tempi delle guerre mondiali che hanno segnato questo lembo di territorio italiano e francese con baraccamenti e residui militari sparsi per le circostanti montagne.

Passo San Jorio

Luglio 2015 - All'interno del territorio montuoso dell'Alto Lago di Como si risale al panoramico e suggestivo passo di San Jorio, confine tra Italia e Svizzera, toccando diversi rifugi che sono collocati lungo la via comasca (Rifugio Mottafoiada, Rifugio Giovo, Rifugio San Jorio). L'ascesa al Rifugio Giovo, tappa obbligata per il Passo finale, in genere è percorsa per la classica via di Garzeno: l'itinerario qui proposto percorre invece una traccia alternativa che si sviluppa in maniera molto tranquilla ed ombreggiata nella Valle del Liro e che transita per il Rifugio Mottafoiada congiungendosi in seguito alla consueto percorso.

Piancavallo - Val Grande - Rif. Pian Vadà

Maggio 2011 - Giro panoramico all'interno della Val Grande che conduce alle pendici del Monte Zeda, in corrispondenza del bivacco Pian Vadà. Salita in asfalto fino alla località di Piancavallo, seguono poi molteplici passaggi in single-track e strade bianche, in parte legate alla vecchia Linea Cadorna.

Piandanazzo

Maggio 2012 - Tracciato che ruota attorno al complesso montuoso del Monte Bar, nel luganese: risalendo dapprima la Val Capriasca e poi la Val Serdena si scavalla a Piandanazzo, alpeggio sito lungo il Crinale tra la Val Serdena e la Val Colla; il ritorno avviene ripercorrendo una parte dell'itinerario svizzero per MTB nr. 66

Piani di Artavaggio - Piani di Bobbio

Ottobre 2011 - Escursione molto panoramica all'interno della Valsassina. Partendo dall'abitato di Ballabio si risale ai Piani di Artavaggio. Un (lungo) traverso con bici a mano e con passaggi muniti di corda fissa conduce ai Piani di Bobbio per la successiva discesa a valle.

Riale - Passo del Gries

Agosto 2008 e 2010 - Tour MTB che prende avvio dalle note Cascate del Toce; risalendo in direzione di Riale e poi passo del San Giacomo si "scavalla" in territorio elvetico; a mezzo panoramico ed impegnativo single track si giunge al passo del Gries con omonimo lago per ridiscendere in Valle Formazza tramite la Bettelmatt Alp. Offre panorami mozzafiato del passo di Novena, Val Bedretto, ghiacciaio del Gries, lago Gries, lago di Morasco.

Rifugio Grand Tournalin

Luglio 2016 - Giro di straordinaria caratura che ripercorre l’alta Val d’Ayas partendo da uno dei suoi centri più importanti, Brusson, con ascesa finale ai 2.535 metri del Rifugio Grand Tournalin. Bellissimi panorami, grandiose balconate sulle vette innevate del Monte Rosa ed una lunga cavalcata in fuoristrada rappresentano l’essenza dell’itinerario. Il Ru Courtod, antico canale d'acqua artificiale, diventerà compagno di avventura per buona parte dell’itinerario in parallelo o in sovrapposizione ad un percorso in quota che taglia il versante occidentale della Val d’Ayas attraverso sterrati, trail nei prati e sentieri nei boschi.

Rifugio Mont Fallère

Agosto 2016 - Il giro sfrutta le molteplici strade di collegamento agli alpeggi situati lungo il versante settentrionale della Valle d'Aosta centrale, principalmente all'interno della Conca di Vetan sulle pendici della Punta Leissé, della Punta Oilletta e del Monte di Vertosan, culminando nell'ascesa al Rifugio Mont Fallère situato a quota 2.385 nella conca tra il Mont Fallère, da cui il rifugio prende il nome, e il Monte Rosso di Vertosan. Le pendenze non sono mai proibitive ma la presenza di tre tronconi separati di salita ed il fondo sterrato per la maggior parte del tempo, abbinati ad un dislivello non di poco conto, rendono l'escursione certamente di buon grado impegnativo; tuttavia però gli ampi panorami sulla sottostante vallata centrale e sulle vette perennemente innevate dei gruppi montuosi della Grivola, del Gran Paradiso e della Testa del Rutor, ripagano abbondantemente gli sforzi richiesti.

Rive rosse

Maggio 2011 - Percorso che si sviluppa nella zona delle "Rive Rosse", territorio collinare caratterizzato da terra rossa e da calanchi, rivestito da scarsa vegetazione.

Saflischpass

Luglio 2013 - Giro che ha inizio dalla stazione ferroviaria di Briga: prendendo la Matterhorn Gotthard Bahn si giunge a Fiesch (1.050 mt.) ove ha inizio una straordinaria e suggestiva traversata in MTB fino a Briga attraverso il Saflischpass, quota 2.563 mt. Ridotto asfalto, tanto sterrato e single-tracks con divertenti e veloci discese in un ambiente alpino decisamente panoramico e caratteristico: importanti panorami sul Passo del Sempione, sul gruppo del Michabel, sull'Altopiano dell'Aletsch e sulla verde Binntal.

Salita all'Alpe Pizzo dalla Val Sorba

Settembre 2015 - E' un giro molto esigente sia dal punto di vista tecnico sia per l'impegno di energie che si sviluppa per buona parte attorno al Monte Bo di Valsesia e gli attigui rilievi sfruttando l'interpoderale della Val Sorba: un percorso caratteristico, soprattutto nella parte superiore allorché si pedala in quota con ottimi panorami sulla sottostante selvaggia vallata e sulle vette perennemente innevate del Monte Rosa. I panorami però debbono essere guadagnati con tanta fatica superando pendenze al limite del ribaltamento del mezzo e neppure nella discesa è possibile "allentare la presa" dovendo percorre una mulattiera piuttosto tecnica.

San Bernardino

Ottobre 2014 - Escursione in Alta Valle Mesolcina lungo i sentieri che si sviluppano attorno alla nota località montana di San Bernardino ricalcando in parte i percorsi della Sanbike, gara XC per MTB che si svolge oramai da diverse edizioni in questo bel lembo di terra nel Cantone dei Grigioni. Il percorso si caratterizza per diverse continue salite con diverso grado di difficoltà per pendenza e fondo e per una lunga impegnativa discesa in single track prima dell'abitato di San Bernardino.

San Gottardo da Airolo

Agosto 2010 - Giro che risale la vecchia strada per il Passo del San Gottardo, conosciuta anche come "Tremola" ed attraverso il Passo del Scimfuss si toccano alcuni alpeggi che sovrastano l'abitato di Airolo, punto di partenza dell'escursione. In particolare si toccano l'Alpe Pontino ed in seguito le baite di Orello per ridiscendere ad Airolo attraverso la Val Canaria.

Serra d'Ivrea, Viverone - Andrate

Ottobre 2011 - Il percorso si sviluppa all'interno della formazione morenica nota come Serra d'Ivrea, partendo dal caratteristico Lago di Viverone. Tramite strade secondarie, comode e facili carrarecce con saliscendi caratterizzati da pendenze modeste e strade forestali si raggiunge l'abitato di Andrate, balcone panoramico sul Canavese.

Strada dell'Assietta

Luglio 2015 - Lungo la dorsale che unisce Pian dell'Alpe a Sestriere e che separa la Val Chisone dalla Val Susa si snoda, per oltre 30 km, quasi interamente sopra i 2000 metri, una rotabile di origine militare: la Strada dell'Assietta. Il lungo itinerario qui proposto, dopo una lunga discesa in Val Chisone, rientra al Sestriere tramite la famosa militare transitando per molteplici colli in un magnifico scenario alpino.

Sulle colline di Ovada e Rossiglione

Maggio 2017 - L'itinerario compie un anello sulle colline circostanti il territorio a sud di Ovada, sconfinando in terra ligure nel comune di Rossiglione ed offre discreti panorami sugli appennini liguri e sulle colline della Valle Stura. Il livello di sterrato complessivo risulta contenuto, ma in fin dei conti solo pochi km su asfalto sono privi di interesse paesaggistico ed è possibile trascorrere una giornata in mtb senza particolari difficoltà ed affanni scoprendo un territorio a tratti molto selvaggio ma allo stesso tempo caratterizzato dalla presenza di piccoli nuclei abitativi sparsi su verdi colline.

Suvretta Loop

Agosto 2016 - L'escursione ha luogo nell'Alta Engadina (zona Sankt Moritz) all'interno di uno scenario caratterizzato da suggestivi panorami alpini, ottime strade bianche e divertenti lunghi trail che permettono di chiudere un eccezionale anello con impegnativo fisico non eccessivo, portage nullo e sostanziale assenza di passaggi difficoltosi, sia in salita che in discesa. L'itinerario può essere anche meccanizzato riducendo così ulteriormente l'impegno e si presta ad innumerevoli varianti.

Tour dei tre rifugi della Val Ferret

Ottobre 2017 - Giro di rilevante caratura all'interno della Val Ferret che tocca i Rifugi Elena, Bonatti e Bertone per compiere un anello prevalentemente in fuoristrada/single trail costantemente al cospetto del Massiccio del Monte Bianco.

Tour della Valle Malvaglia

Settembre 2017 - Il giro si sviluppa nella poco conosciuta Valle Malvaglia, una delle principali laterali della val di Blenio nel medio canton Ticino; l'itinerario si presta ad essere affrontato con diverse varianti sia dal punto di vista tecnico che dell'impegno richiesto, potendo contare anche su una ovovia meccanizzata che sale da Malvaglia sino a Dagro. Nell'occasione si è deciso di sfruttare al massimo il dislivello consentito dall'itinerario partendo da fondovalle e sperimentare una buona parte della discesa molto difficile e tecnica che il territorio è in grado di offrire, beneficiando nel complesso di ampi scorci panoramici.

Tour dello Zerbion

Giugno 2017 - L'escursione propone un ottimo anello, prevalentemente in fuoristrada, attorno al Monte Zerbion toccando due delle valli più note della valle d’Aosta, ovvero la Valtournenche e la Val d’Ayas offrendo al contempo importanti panorami sui 4.000 circostanti da guadagnarsi però con salite e discese decisamente impegnative ed a tratti tecniche.

Tracciolino Val Codera

Aprile 2011 - Il percorso si svolge in parte lungo il cosiddetto "tracciolino", tracciato piano a mezzacosta, dotato di binari che veniva utilizzato in passato per la manutenzione delle condotte idriche, ora non più in funzione. Il giro permette visione della sottostante vallata con in primo piano il Lago di Mezzola e la Val Chiavenna; particolarmente suggestivi i passaggi in galleria man mano che il tracciato conduce in Val Codera.

Traversata bassa della Grigna meridionale

Settembre 2011 - Itinerario per MTB che si sviluppa ai piedi della Grigna meridionale, all'interno del Parco delle Grigne in Valsassina. Offre importanti e panoramici scorci del gruppo delle Grigne e dei principali rilievi della Valle con passaggi su asfalto, carrarecce e single track.

Traversata Cogne - Champorcher

Agosto 2010 - Spettacolare giro per MTB molto caratteristico e panoramico: dalle porte di Cogne, seguendo le indicazioni per il Vallon de Urtier, Alpe Peradzà e Rifugio Sogno di Berdzè si risale fino alla finestra (mt. 2829) che separa la valle di Cogne da quella di Champorcher. Durante la discesa verso Champorcher l'itinerario si caratterizza per una breve deviazione verso il Lago di Miserin.

Traversata Colma di Craveggia - Piana di Vigezzo

Maggio 2015 - Il giro sfrutta alcuni sentieri e forestali che si sviluppano sopra l'abitato di Santa Maria Maggiore in Valle Vigezzo offrendo buoni panorami sull'arco alpino e la sottostante vallata. Tratto impegnativo di discesa da affrontare con la giusta dose di prudenza mettendo in preventivo alcuni brevi tratti con conduzione a mano.

Traversata degli alpeggi sotto il Monte Cistella

Ottobre 2013 - Giro all'interno della Val Cairasca -valle laterale della Val Divedro-, attraversando in quota gli alpeggi situati lungo il costone occidentale del Monte Cistella (Alpe Solcio, Alpe Marsasca, Alpe Coatè, Alpe Moiero, Alpe Dorcia) con ottimi panorami sui classici 4.000 del Sempione (Weissmies, Lagginhorn, Fletschhorn) e sulla sottostante vallata scavata dal torrente Cairasca.

Traversata della Val Bedretto

Agosto 2012 - Itinerario che attraversa la Val Bedretto (Svizzera - Canton Ticino ) nella sua interezza, ripercorrendo all'andata la vecchia strada della Val Bedretto e ritornando poi via Passo Gries lungo la strada del Passo della Novena

Traversata dorsale occidentale triangolo lariano

Giugno 2010 - Dalla città di Como, attraversando i verdi rilievi della dorsale ovest del triangolo lariano, l'itinerario condurrà alla rinomata località di Bellagio, situata in corrispondenza dell'incontro fra i due rami che caratterizzano il bacino lacustre lariano; caratteristici panorami e molti passaggi in fuoristrada caratterizzano l'escursione in questione. Ritorno a Como a mezzo battello.

Traversata Valsassina Val Taleggio

Settembre 2013 - Itinerario tra la Val Taleggio e la Valsassina attraverso l'ottimo scenario dei piani di Artavaggio, contorniato dalle prealpi lecchesi - Monte Resegone e gruppo delle Grigne in primis- e le prealpi bergamasche. Non particolarmente impegnativo sia sul piano fisico che tecnico ma di gradevole soddisfazione paesaggistica.

Triangolo Lariano, sulla vetta del San Primo

Settembre 2014 - Itinerario che si propone come valida ed efficace alternativa al classico percorso della Dorsale Lariana per giungere sulla sommità del Monte San Primo, il più alto punto all'interno del Triangolo Lariano a metri 1.681: qui il panorama è assolutamente di straordinario rilievo dato che in giornate dal cielo limpido lo sguardo raggiunge in maniera molto visibile e chiara una parte importante dell'arco alpino del Nord Ovest e degli Appennini oltre che svariate cime della catena alpina della Svizzera tedesca.

Val Bedretto - La strada degli Alpi

Ottobre 2016 - Il giro percorre buona parte della Val Bedretto attraverso una strada di alta quota che tocca molteplici alpeggi e pascoli racchiusi da bellissimi boschi di larice; alternando tratti sterrati a tratti in sentiero, l'alta via, nota come "La strada degli Alpi", offre grandi paesaggi sulla valle e sul Passo del Gottardo, risultando uno degli itinerari più interessanti dell'Alto Ticino.

Val Onsernone, la Via delle Vose

Aprile 2017 - Un caratteristico percorso nella poco nota Val Onsernone (Svizzera - Canton Ticino) alla scoperta di antiche vie di comunicazione che si mantengono tuttora in vita in alternativa alle strade adibite al traffico veicolare. In particolare l'itinerario porta a percorrere l'antica Via delle Vose, ovvero una mulattiera utilizzata sin dal medioevo dai contadini della valle per giungere al porto di Ascona ed al mercato di Locarno.

Val Piora, Lago Ritom - Passo del Lucomagno

Luglio 2010 - Ottima escursione in presenza di uno scenario paesaggistico tipicamente alpino, costituito da imponenti vette, laghi alpini e verdi alpeggi: dall'arrivo della funicolare di Piotta ci si muove in direzione della valle del Ritom; in prossimità dell'omonimo Lago un lungo percorso in fuoristrada conduce fino al Passo del Lucomagno passando per il Passo del Sole. Il ritorno ha luogo risalendo al Passo dell'Uomo.

Valcavargna, Pizzo di Gino

Agosto 2012 - Itinerario all'interno della Valcavargna con ascesa finale al Pizzo di Gino, uno dei principali rilievi della valle.

Varneralp

Settembre 2016 - Questo tour per MTB si sviluppa nel territorio alpino tra Crans Montana e Leuk ripercorrendo in particolare alcune caratteristiche Bisse di fondovalle ed un traverso di alta quota (non particolarmente ciclabile) che attraversa interamente la Varneralp e che rappresenta il faticoso dazio da pagare per una divertente e veloce discesa finale a valle.

Via del Sale da Limone Piemonte

Settembre 2010 - Strepitosa traversata in MTB che da Limone Piemonte, attraverso suggestive strade militari/sentieri lungo il crinale italo-francese conduce in territorio ligure ed infine, dopo interminabile discesa prevalentemente sterrata, al mare (Ventimiglia). Importanti panorami sulla catena del Marguareis, sulle Alpi marittime e sul mar Ligure con contrasti di vedute e di territorio.

Vigneti, spighe e casali nel Monferrato Casalese

Giugno 2016 - Il giro si svolge nel territorio del Monferrato Casalese, offrendo discreti panorami e suggestivi contrasti tra vigneti di Barbera e Grignolino, campi coltivati ed antichi casali. Pur svolgendosi in territorio collinare, l'impegno richiesto non è da sottovalutare in quanto il percorso è rappresentato da saliscendi continui per la maggior parte su strade bianche, tracce erbose di collegamento dei vigneti e strade di bosco. L'itinerario ha inizio presso il bel Castello di Cereseto (purtroppo non aperto al pubblico), la cui storia, seppur avente inizio nel primo decennio del 1900, è particolarmente complessa e travagliata, meritando opportuno approfondimento in loco.

I commenti sono chiusi